Dopo Bologna-Venezia, Djordjevic: “Eravamo rientrati alla maniera Virtus, ma non è bastato”

Serie A News

Il coach della Virtus Segafredo Bologna, Aleksandar Djordjevic commenta così la sconfitta allo scadere contro la Reyer.

Prima di tutto complimenti a Venezia perché ha saputo approfittare del maggior tempo per preparare la partita. Questo si è visto soprattutto nei primi cinque minuti della gara dove hanno avuto tutte le risposte sui nostri giochi. Abbiamo cominciato a giocare e a tirare fuori il meglio e sono consapevole di quanto sia stato difficile visto l’ultimo periodo di partite. Sono contento di come la squadra ha lottato, siamo riusciti quasi a portare la partita a casa. Mi dispiace che Venezia sia andata sul +4 negli overtime e lì ho dovuto chiamare timeout e dopo non l’ho avuto nei secondi finali. Secondo me sul fallo su Hunter doveva essere assegnato il canestro, ma vedrò il video, voglio togliermi il dubbio. Peccato perché siamo tornati benissimo in gara, alla maniera della Virtus ma alla fine non è bastato. Davanti avevamo una squadra molto pronta atleticamente e si è visto. Ci è mancato qualche corsa in più e qualche canestro facile dopo le buone difese o i rimbalzi. Se non siamo partiti bene, come ho detto ai ragazzi è colpa mia; perché io ho preparato la partita e si vede che l’ho preparata male. I tifosi sono venuti a darci un bellissimo supporto ed è un dovere ringraziarli perché anche grazie a loro l’abbiamo ripresa; mi dispiace. La squadra adesso si deve riposare, perché si vede che sono stanchi e nonostante ci ogni volta danno il massimo. Markovic ha preso una bella botta e nonostante ciò ha giocato un partitone. Abbiamo giocato una partita di orgoglio, da squadra vincente e sono contentissimo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.