Dopo Cantù-Trento, Cesare Pancotto: “Vogliamo diventare l’orgoglio di questa città”

Serie A News

Cesare Pancotto, coach dell’Acqua San Bernardo Cantù, senza voce ma felice dopo il successo su Trento:

“I giocatori e il pubblicano meritavano questo tipo di partita. I tifosi hanno fatto sentire il loro affetto alla squadra durante la settimana. Vogliamo diventare l’orgoglio di questa città. Abbiamo giocato una partita intensa, non perfetta, avremmo potuto fare di più però, detto questo, abbiamo giocato una partita con una durezza mentale di altissimo livello. In più in attacco voglio sottolineare i 18 assist e i cinque giocatori in doppia cifra. Ora dobbiamo fare uno step in avanti, non abbiamo fatto niente. Dobbiamo essere pronti perché ogni settimana questo campionato stravolge ogni tipo di pensiero. Serve dare continuità, ma non è semplice. Infine voglio fare i complimenti agli italiani, per il loro atteggiamento difensivo e offensivo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.