Dopo Cremona-Trieste, le parole di Sacchetti e Dalmasson

Serie A News

Meo Sacchetti (coach Cremona)

Arrivavamo da due sconfitte che ci pesavano, abbiamo avuto un buon atteggiamento tranne i 5 minuti finali del secondo quarto, perchè siamo una squadra che ha carattere ma non possiamo permetterci di subire 16 punti facendo un solo fallo nel quarto, giocando con sufficienza e lasciando tiri aperti e penetrazioni facili. Non abbiamo il talento per uscire da queste situazioni, quindi questo mi ha fatto arrabbiare ma poi siamo riusciti ad andare bene anche dopo il loro strappo iniziale fatto di fisicità, con Ricci e Ruzzier molto bravi. 

Crawford sta giocando davvero bene, lo ha fatto per quasi tutte le partite. Ci aspettavamo fosse il pezzo pregiato del mercato, anche firmandolo per due anni e sta giocando oltre le aspettative. Nel primo tempo ci siamo attaccati a lui e poi nel secondo tempo abbiamo giocato bene di squadra, tanti sono emersi come Ricci e Ruzzier, Mathiang ha fatto benissimo a rimbalzo.

Quando hanno abbassato il quintetto siamo stati bravi a cercare certi mismatch ma ha funzionato anche quando abbiamo giocato con Ricci e Mathiang insieme, Pippo sta crescendo sul controllo di palla per cercare di diventare più un 4 e ha l’atteggiamento mentale giusto, oggi si è sciolto con la tripla dopo un paio di partite difficili. Ruzzier ha avuto un grande impatto, ci teneva a giocare contro Trieste, anche per far riposare più Travis che aveva problemi alla schiena.

Eugenio Dalmasson (coach Trieste)

Nonostante qualche concessione di troppo a rimbalzo offensivo, nei primi 20 minuti abbiamo comunque rispettato il piano partita. Poi siamo stati inefficienti sotto canestro, basse percentuali a differenza della Vanoli che è stata brava in queste situazioni. 

Non è facile adattarsi a certi quintetti di Cremona che ti porta a sbilanciarti verso il perimetro ma poi anche noi abbassando il quintetto avevamo trovato il giusto modo per restare in partita, anche grazie alla buonissima partita di Silins. Poi siamo stati meno precisi, un po’ di stanchezza da parte di coloro che stanno recuperando e quindi abbiamo perso un po’ di lucidità.

Con Peric e Da Ros insieme ci siamo adattati a giocare contro Ricci e Aldridge e anche in futuro questa situazione potrà tornarci utile. A riguardo Cremona è stata brava a sfruttare i mismatch con i piccoli perchè ci mancava anche il nostro tre titolare, ovvero sia Strautins, però tolte un paio di situazioni non abbiamo subito così tanto.

  • 5
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.