Dopo il confronto ecco il terzo comunicato dei tifosi di Milano

Home

Dopo il blocco imposto da un gruppo di tifosi dell’Olimpia Milano all’allenamento di oggi della squadra e il confronto con la squadra, ecco il comunicato degli Ultras:

Una rappresentanza degli Ultras ha dovuto forzare un incontro con squadra e società che, convinta della propria buona fede, sembra non aver recepito la frustrazione dei tifosi. Il nostro intento era quello di far recepire la sofferenza che si è andata ad aggiungere alle passate delusioni con la sconfitta di coppa italia. Per tutta risposta Langford ha minimizzato dicendo che abbiamo perso solo una partita e cosa eravamo li a fare, Lawal ha fatto intendere che non hanno niente da dimostrarci, Jerrells ci ha offerto un pallone dicendo di giocare noi al loro posto. Ma l’atteggiamento più dolente è stato quello di Gentile e Banchi che insistevano di aver dato sempre il massimo e di non sentirsi in dovere di scusarsi davanti alla nostra sofferenza. In silenzio gli altri giocatori, solo Hackett e successivamente Melli hanno dimostrato di comprendere il nostro stato d’animo. In virtù di questa risposta gli Ultras Milano hanno deciso di confermare la sospensione del tifo ad oltranza fino a che i giocatori non dimostreranno più rispetto per i tifosi e un impegno di 40 minuti a partita a prescindere dal risultato. Questa squadra è la più forte d’Italia ma se vuole vincere insieme ai suoi tifosi dovrà meritarselo.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.