Dopo Pistoia-Brindisi: le parole degli allenatori Ramagli e Vitucci

Serie A News

Coach Ramagli non ammette discussioni dopo la quarta sconfitta di stagione su altrettante uscite. “Siamo stati brutti e per la seconda volta consecutiva in casa abbiamo offerto una pessima prestazione, specialmente a livello emotivo e caratteriale. Non c’è stata reazione se non nel terzo quarto, quando siamo tornati a -1 e ancora una volta abbiamo mostrato una debolezza mentale al nostro avversario, per di più senza l’attenuante di trovare di fronte una squadra col blasone. La partita con Milano era stata facile da preparare, questa era più difficile e purtroppo non abbiamo avuto la giusta mentalità. Sono arrivati anche i fischi e qualche offesa, li ho sentiti bene e devo dire sono tutti meritati. Lo 0 su 4? E’ un dato statistico ma rimediabile, quello che ci manca è la comunione d’intenti, soprattutto in difesa dove abbiamo preso ancora 90 punti. Qui ci salviamo tutti insieme, non con i singoli, giocando a sprazzi. Se avessi la medicina per i nostri mali la userei subito ma dobbiamo tornare a essere continui”.

Le parole di Frank Vitucci in sala stampa.

“Sono soddisfatto della prestazione dei miei, abbiamo girato bene la palla e anche lavorato meglio di altre volte in difesa, sia in area che sul perimetro. E’ una vittoria importante per la fascia di classifica nostra, non immaginavo che sarebbe arrivata con queste proporzioni ma ovviamente tutto ciò mi soddisfa. Quando Pistoia è rientrata nel terzo quarto c’è stato demerito nostro ma anche molta bravura dei nostri avversari che restano una formazione temibile e che ha i numeri per risalire. Mi piace la distribuzione dei punti, con quattro uomini in doppia cifra e due a quota 9. Responsabilità insomma per tutti, un bel contributo da parte della panchina, questo è un buon segnale e da questa vittoria ripartiamo per andare avanti in campionato con fiducia nei nostri mezzi”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.