Dopo Pistoia-Milano, le parole di Ramagli e Pianigiani

Serie A News

Coach Ramagli punta il dito contro i problemi fisici e di condizione. “Alla fine arriviamo sempre un po’ corti, siamo stati in partita ma sono più preoccupato di domani, ovvero le assenze in allenamento che potrebbero esserci. Da tempo siamo corti fisicamente, la presenza c’è stata malgrado troppe palle perse e un po’ di passo per battere l’avversario. Stanno giocando troppo giocatori che non stanno bene, ci sono aspetti positivi ma non sappiamo concretizzare perché la condizione non è buona per 40 minuti. Bene Mesicek, anche lui più fresco nei primi 20 minuti poi è calato come altri”.

Coach Pianigiani è soddisfatto della vittoria, ma fino a un certo punto: “Complimenti a Pistoia che ha giocato senza mai mollare, noi non abbiamo sbagliato approccio malgrado il nuovo assetto che abbiamo dovuto offrire. Per noi sono tutti nuovi quintetti da provare con Omic e Brooks come 5 e Kuzminskas e Fontecchio come 4.Abbiamo esagerato con i tiri da tre punti ma non era facile avere la forza mentale di attaccare di più e di giocarla sempre più lunga. Il nostro assetto cambierà ulteriormente nella seconda metà di stagione, abbiamo inserito Nunnally e poi tornerà Nedovic. Insomma bene l’atteggiamento, le scelte potevano essere migliori ma venerdi eravamo a Gran Canaria, stasera qui dopo pochi giorni con una squadra nuova e con una buona reazione dopo il ko di Gudaitis, sicuramente non era facile”. 

  • 13
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.