Dopo un primo quarto shock, Cremona supera Reggio Emilia in una partita al cardiopalma

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA – GRISSIN BON REGGIO EMILIA

(18-36, 31-14, 18-16, 18-27)

Reggio nel primo tempo tira da tre in maniera irripetibile e prova a scappare ma Cremona, specialmente in casa, non muore e trascinata dal suo capitano Travis Diener (18 punti e tanta leadership) vince una partita bellissima. Ottime al solito le prove di Happ e Saunders nonché di un ritrovato Mathews, a Reggio non bastano gli ex Johnson-Odom e Fontecchio, coadiuvati da Upshaw che sbaglia il tiro vittoria.

Inizio offensivo ai limiti della perfezione per Reggio che corre benissimo il campo (contro la specialista di questo fondamentale) e segna 5 triple in sei minuti arrivando anche sul +8. Cremona è molto efficace all’interno dell’area ma ad ogni errore dei padroni di casa (stoppate subite o palle perse) Reggio vola in contropiede con Upshaw e gli ex Fontecchio e Johnson-Odom inarrestabili. Diener prova ad ridurre il gap ma la Grissin Bon non sbaglia mai e chiude il primo quarto doppiando la Vanoli (18-36, 6/8 da due e 8/14 da tre). Nel secondo quarto Cremona sembra un’altra squadra e oltre a trovare ritmo offensivo con le triple di Mathews difende anche nettamente meglio ricucendo lo strappo con un parziale di 20-6. Reggio da tre continua la sua serata magica (11/17 in 16 minuti) ma Saunders e Happ dal post sono rebus irrisolvibili per la difesa di Buscaglia e la Vanoli rientra fino al -1 con cui le due squadre vanno al riposo lungo (49-50).

A inizio terzo quarto è un continuo ribattere colpo su colpo, Johnson-Odom prova a caricarsi sulle spalle i suoi e a rispondere sono un altro prodotto di Marquette quale Travis Diener e Jordan Mathews con due triple che danno a Cremona il massimo vantaggio sul +3. Sobin allunga ancora, Reggio trova punti preziosi in lunetta e chiude il quarto con un’altra perla di DJO che segna 9 dei 16 punti nel terzo parziale (67-66). Happ è di un livello superiore e domina il pitturato, Diener prova a condurre Cremona alla fuga ma Vojvoda risponde con due triple da almeno 8/9 metri. Jordan Mathews gioca una partita di grande qualità offensiva, le percentuali di Reggio si abbassano e la tripla di Ruzzier su un passaggio stupendo di Happ regala alla Vanoli la doppia cifra di vantaggio. Fontecchio è l’ultimo a mollare e con 7 punti consecutivi la Grissin Bon torna a -3, Saunders è chirurgico ma Owens e Upshaw impattano a quota 88. 1/2 di Happ, Owens inchioda un alley-oop pazzesco, triple in successione di Diener e Upshaw e poi magata clamorosa di Happ per il 94-93 a 40 secondi dalla fine. Fontecchio sbaglia in fade-away e lo stesso fa Diener con 9 secondi dalla fine ma sul rimbalzo Reggio perde palla, ancora Diener è il più lesto di tutti a recuperarla e va in lunetta con 5.8 sul cronometro. 1/2 del capitano di Cremona che chiude a 18 punti, timeout di Reggio che costruisce un ottimo tiro di Upshaw che però si spegne solo sul ferro, permettendo a Cremona di continuare la sua scalata e di vincere la sua quarta partita consecutiva.

Cremona: Saunders 17, Mathews 17, Ragagnin NE, Sanguinetti NE, Diener 18, Ruzzier 7, Sobin 2, De Vico 3, Happ 20, Stojanovic 7, Palmi NE, Akele 4.

Reggio Emilia: Johnson-Odom 22, Cherry 3, Fontecchio 23, Pardon 4, Candi, Poeta 3, Voyvoda 11, Giannini NE, Soviero NE, Owens 9, Upshaw 18, Diouf NE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.