Dopo Virtus Bologna-Reyer Venezia, Djordjevic: “La squadra non ha mai mollato difensivamente”

Serie A News

La Virtus Bologna continua il suo viaggio a punteggio pieno: alla terza giornata è toccato alla Reyer Venezia soccombere tra le mura del PalaDozza, con il risultato finale di 75-70. Al termine del match è intervenuto in sala stampa il coach dei bianconeri, Sasha Djordjevic.

E’ molto importante il modo in cui abbiamo vinto. Siamo stati sotto 35’ ma siamo stati lì, lottando fino all’ultimo, per vincere con un grande avversario. Noi avevamo giocato un giorno dopo con un viaggio in mezzo, si è visto all’inizio. Hanno segnato molto da tre nel primo quarto e lavorato bene sulle nostre cose. Poi abbiamo messo l’energia giusta e siamo entrati nel nostro gioco. La panchina ci ha dato tanto, incluso Milos che nel primo tempo è stato straordinario, finchè ha avuto benzina. E anche nei timeout ha parlato ai compagni, è un leader e un giocatore straordinario. Deve solo continuare a lavorare, è ancora lontano dalla forma fisica necessaria per giocare ogni tre giorni. Non mi sorprenderebbe se andasse giù nei prossimi giorni. La panchina ha risposto in maniera forte, Baldi Rossi non ha segnato ma ha fatto un ottimo lavoro su Daye, idem Hunter che ha dato una gran spinta. Ma la squadra non ha mai mollato difensivamente. Abbiamo fatto errori, è molto presto per vedere tutti gli automatismi, ma intanto è sempre meglio quando si vince.
Weems? Ha la pazienza di aspettare che il gioco vada da lui, senza forzare. Questo è forse l’errore di Frank in questo momento, vista la scorsa stagione e il precampionato si sente in dovere di fare le stesse cose. Questa è una cosa che spetta a me spiegare, ho già cominciato. Weems ha questa pazienza, è stato chirurgico. Ma c’è tempo, e poi giochiamo ogni tre giorni. Guardiamo un video con le analisi e ci prepariamo per la prossima partita.
Una difesa che non si vede tutti i giorni? Spero che si veda tutti i giorni. Io vorrei arrivare lì, e si lavorerà ogni giorno su queste cose. Ci sono allenamenti buoni, tosti, negli ultimi due giorni con una speciale ferocia. Dobbiamo fare della difesa la nostra forza numero uno, il resto verrà.
L’ambiente a Bologna chiede grandi cose. A un giocatore due giorni fa è stato detto “relax and enjoy”. L’esperienza di quest’anno devono viverla così. Non esistono i tiri da 5 punti quindi dobbiamo evitare di farci prendere da troppa frenesia o ansia di recuperare quando siamo in difficoltà e andare avanti come sappiamo.

Si ringrazia BolognaBasket per le parole raccolte.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.