Dopo Virtus Bologna-Varese: le parole di Djordjevic e Caja

Home Serie A News

Vittoria per la Virtus nell’ultima giornata, che davanti al proprio pubblico festeggia al meglio la Basketball Champions League. Allo stesso tempo però si spengono i sogni di post-season di Varese, che sarà costretta a guardare i playoff da casa, al pari dei bianconeri.
Al termine del match sono intervenuti come di consueto i due allenatori.

Alexandar Djordjevic – coach Virtus Segafredo Bologna

“Dal primo all’ultimo minuto nonostante qualche timore di mancanza di concentrazione dovuto a una settimana atipica e celebrativa che poteva distrarci abbiamo lavorato seriamente. Nel finale di settimana e i ragazzi hanno capito l’importanza di portare a casa questa vittoria contro una squadra allenata bene e che non molla mai. Rimane il rammarico per quel tiro da tre preso a Brescia che sarebbe stata per noi la svolta anche in campionato. Dico che adesso siamo una squadra rognosa e difficile contro cui giocare, per questo mi dispiace la stagione sia finita ma usciamo a testa alta e ringrazio i giocatori e lo staff di aver lavorato forte e con intensità e apertura di accettare nuove idee per portare a casa anche una coppa che oggi è stata celebrata in modo molto elegante dalla società. Grazie a tutti. Ho trovato tantissima professionalità in questa società. Anche nelle giornate libere, in tutto. Ci sono tante parole, tante qualità che non sono assolute come la bellezza, ma penso che la professionalità non sia relativa, ma sia un dato di fatto, e qui l’ho trovata. Vogliamo avere continuità nel vincere e in questo momento guardiamo alla pianificazione della prossima stagione, poi un po’ di tempo libero prima di tornare in palestra con la componente atletica che sarà per noi sempre più fondamentale. Per rispetto verso i ragazzi che hanno dato tanto a questa società il gruppo adesso è questo. E poi vi do questa notizia… arriva Sasha in città.”

Attilio Caja – coach Openjobmetis Varese

Farei un’analisi della stagione visto che è stata l’ultima. Siamo soddisfatti e non rammaricati. L’anno scorso a quota 32 abbiamo fatto i playoff ma quest’anno per differenza siamo fuori, ma siamo comunque contenti di quanto fatto. Abbiamo affrontato una coppa e stasera sapevamo che contro la Virtus era una prova davvero difficile perchè ha mostrato tutto il suo valore. Abbiamo giocato tutte le nostre partite in modo credo dignitoso, quindi semplicemente complimenti ai miei giocatori.”

Per le parole dei due allenatori si ringrazia Valentina Calzoni di BolognaBasket.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.