Draymond Green: “Contro i Sixers meritavamo di perdere, è colpa mia”

NBA News

Un Draymond Green molto onesto quello che ha rilasciato importanti dichiarazioni ad ESPN dopo la vittoria, arrivata solo all’ultimo possesso con una tripla di Harrison Barnes, contro i Philadelphia 76ers. Letteralmente una sfida tra Davide e Golia, la prima contro l’ultima, ed il primo tempo aveva evidenziato la differenza tra i Golden State Warriors e i malcapitati 76ers. Alla pausa lunga i Dubs stavano infatti conducendo 73-54, con Green già a quota 10 punti, 10 rimbalzi e 6 assist, alla ricerca della nona tripla-doppia stagionale.

Invece tutto si è capovolto nei secondi 24 minuti, con Philly che si è rifatta sotto fino al pareggio nei secondi finali. Per fortuna dei Warriors, ci ha pensato appunto Barnes a mantenere a quattro le sconfitte stagionali dei ragazzi di Steve Kerr, ma Green si è dimostrato parecchio critico nei propri confronti:

Avremmo sicuramente meritato di perdere stasera, ed è stata tutta colpa mia. Sono stato egoisticamente altruista, se capite quello che voglio dire. E quindi abbiamo iniziato a perdere palla, per colpa del mio egoistico altruismo, ed è partito tutto da lì. In altre parole, stavo cercando la tripla-doppia. Il coach è venuto da me all’intervallo e mi ha detto “Vedi di riuscirci nel terzo quarto, perché non giocherai nell’ultimo”. Quindi è tutta colpa mia, è una buona cosa che nonostante questo abbiamo ottenuto la vittoria. Almeno sono riuscito a fare quella giocata dopo averci messo in quella situazione [l’assist per Barnes, ndr].

Alla fine per Green non è arrivata la tripla-doppia, ha chiuso con 10 punti, 13 rimbalzi e 9 assist, ma almeno Golden State ha mantenuto la striscia positiva.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.