East Region, second round: Indiana batte Kentucky, UNC investe Providence

Home NCAA Recap

East Region

#5 Indiana – #4 Kentucky 73-67

Thomas Bryant, dominatore d’area

Nella prima partita del secondo turno del torneo NCAA nella East Region si affrontavano due top team della lega, la numero 5 Indiana e la numero 4 Kentucky. La sfida è soprattutto fra le due guardie, Tyler Ulis, che si rende pericoloso dalla distanza, e per Indiana risponde il piccolo grande uomo Yogi Ferrell. Gli Hoosiers sopra di un punto all’intervallo dopo un primo tempo molto combattutto. La secondà metà di gioco non è da meno e vede protagonisti anche Troy Williams per Indiana che risponde alle scorribande di Jamal Murray. C’è anche Thomas Bryant che sotto canestro fa la voce grossa e contribuisce al parziale di 17-4 che porta al successo Indiana su Kentucky nonostante i 27 punti di Ulis, che accorcia il distacco ma inutilmente, e i 16 di Murray. Per gli Hoosiers ci sono i 19 di Ferrell, i 18 di Bryant e i 13 di Williams. Punteggio finale di 73-67.

#9 Providence – #1 North Carolina 66-85

Brice Johnson, prossimo all’NBA

Il secondo incontro nella East Region ha visto una delle favorite per la finale, North Carolina dello storico coach Roy Williams, imporsi sui Friars di Providence. Il primo tempo è abbastanza combattuto con UNC che va all’intervallo sopra di 4 punti. Al rientro dagli spogliatoi il top player della Big East, Kris Dunn, attua la rimonta e trova anche il vantaggio per i suoi Friars. Ma la gioia dura poco perchè i Tar Heels rappresentano una vera armata quest’anno e grazie allo strapotere di Brice Johnson, che produce 21 punti e 10 rimbalzi, a cui si aggiungono i 15 a testa di Jackson e Berry II, i 13 di Hicks e i 12 di Marcus Paige, North Carolina investe Providence nei minuti finali tirando ben sopra il 50%. Non sono sufficienti i roboanti 29 punti di Dunn e i 21 di Bentil, top scorer della Big East, per evitare la sconfitta con il punteggio finale di 66-85. I Tar Heels volano così alle Sweet 16 dove affronteranno gli Hoosiers di Indiana.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.