Efes non sbaglia e ipoteca il quarto posto. Playoff rimandati a Mosca per Baskonia

Eurocup Home

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ – ANADOLU EFES ISTANBUL 92-102
(26-30/27-18/14-26/25-28)

Baskonia sciupa la grossa possibilità di qualificarsi con un turno d’anticipo ai playoff e cade tra le mura amiche contro un Efes già qualificato ma consapevole del matematico quarto posto in caso di trionfo.

Contro ogni pronostico è la compagine turca a comandare nella prima frazione, portandosi avanti con carattere trascinata dalle triple di Toencer e Moerman. Baskonia trova presto il primo vantaggio grazie a Vildoza e Shields, ma, dopo un tira e molla sui due fronti offensivi, con protagonisti Larkin e Sanli da una parte e le triple di Voigtmann dall’altra, nulla può per chiudere sopra alla sirena, complici i canestri di Simon e Micic (26-30). I padroni di casa si giocano tutto e ne sono ben consapevoli. Il semi black out dei minuti iniziali del secondo quarto non spaventa la squadra nonostante il +7 Efes. Poirier suona la carica e con Jones non solo ribalta ancora l’inerzia ma apre allo stacco basco dei successivi minuti, con la forbice che si allarga sino a toccare il +6 Baskonia. Vildoza e Shields sono ancora in copertina e per i locali è una grande boccata d’ossigeno alla pausa lunga (53-58).
I turchi tornano nel parquet molto più convinti degli avversari e danno la spallata decisiva alla sfida: sotto di 6 punti dopo il canestro di Vildoza sono Pleiss, Simon e Micic a mettersi in proprio, con il strapotere nel pitturato del tedesco che domina i lunghi locali; Moerman mette ancora il suo dalla media-lunga distanza e per Efes è capovolgimento di fronte. I padroni di casa inseguono ma sentono soltanto il rumore del ferro, mentre Micic e Moerman allungano azione dopo azione lo scarto. I liberi finali non cambiano l’equilibrio creato e lasciano a Baskonia ben 7 punti da recuperare prima della sirena finale (67-74). I tre tenori rossoneri cercano subito la parità ma sul -3 riapre la striscia positiva la squadra di coach Ataman con Larkin, Moerman e il solito Pleiss. A 5 dalla fine è +10 Efes, Baskonia sciupa tutte le possibilità al tiro offerte dagli avversari e per i turchi è troppo facile giocare sia con il cronometro che con la mentre sgombra, consapevoli del traguardo ormai raggiunto. Pleiss mette le ultime schiacciate mentre Larkin sentenzia con una tripla la virtuale caduta dei padroni di casa, ormai trascinati solo da Vildoza e un alternante Jones. Tutto da rifare per i playoff, si vola a Mosca e si spera che gli altri cadano, ben coscienti della grossa opportunità gettata al vento (92-102).

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ Vildoza 23 – Shields 16 – Voigtmann/Jones 13

ANADOLU EFES ISTANBUL Pleiss 21 – Moerman 21 – Larkin 19

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.