L’Olympiacos non sbaglia neanche in Turchia. Ennesimo stop per l’Anadolu Efes

Coppe Europee Eurolega

ANADOLU EFES ISTANBUL – OLYMPIACOS PIRAEUS 58-61
(9-17/16-16/14-12/19-16)

Non riesce nell’esordio d’oro Ergin Ataman che, alla prima in Eurolega sulla panchina dell’Anadolu Efes di Istanbul, non riesce a battere l’Olympiacos, che procede il suo quasi immacolato cammino da 7 vittorie in 8 gare.

Inizio con botta e risposta tra le due contendenti, con Stimac e Roberts reattivi. Il primo squillo è degli ospiti che approfittano del momento di secca offensiva dei turchi, costruendo un 2-10 di break che regala la prima doppia cifra di distacco. A interrompere è Dunston nel finale, con il piazzato che vale il -8 (9-17). L’Olympiacos vuole allungare e cerca di farlo affidandosi a Thompson e Mantzaris; i padroni di casa sono invece dell’idea opposta e, azione dopo azione, riescono a ridurre il gap, accorciando fino al -2 con Adams e Brown. Nonostante l’ottimo lavoro, i biancoblu crollano nel finale, subendo il parziale della coppia PapapetrouMcLean nelle ultime battute. Alla pausa lunga è ancora +8 Oly (25-33).
McCollum prende per mano i suoi e cerca di ricucire. Ma i greci, forti del loro vantaggio, trovano risposta dalle mani di Thompson e di Spanoulis. Le distanze però ballano su soli 4 punti e, dopo la tripla di Simon, i biancorossi si trovano il fiato sul collo dell’Efes. Gli ospiti allora decidono di accelerare e, grazie allo 0-5, scappano di nuovo nel finale di quarto (39-45). Per i padroni di casa si decide tutto nella frazione finale. Simon e McCollum segnano per il vantaggio dei biancoblu, arrivato dopo un super break di 11-2. McLean cerca di recuperare ma Stimac e Simon ancora si oppongono. Il vantaggio torna comunque all’Olympiacos, grazie alla triade greca Papanikolaou-Spanoulis-Papapetrou, ma nulla è sicuro e, come nella prima parte di gara, il botta e risposta torna protagonista. A deciderla è McLean dalla lunetta, con il 2/2 che vale il 58-61. McCollum non riesce a ribaltarla con la tripla e per gli ospiti la sirena diventa liberazione (58-61).

ANADOLU EFES ISTANBUL: Simon 17 p. – McCollum 16 p. – Brown 11 p.

OLYMPIACOS PIRAEUS: Spanoulis 12 p. – Thompson 11 p. – McLean 9 p.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.