Brindisi lotta fino alla fine ma Reggio conquista la prima trasferta

Home Serie A Recap

ENEL BASKET BRINDISI – REGGIO EMILIA  78-82

(21-18, 17-24, 23-18, 17-22)

IMG_6803-imp

Quintetti

BR: English, Scott, Cardillo, M’Baye, Carter

RE: Della valle, Cervi, Aradori, James, Needham

Assenze

Brindisi di nuovo alle prese con gli infortuni dovrà rinunciare al suo play titolare Nic Moore, fermatosi qualche giorno fa in allenamento per una distorsione di secondo grado alla caviglia sinistra.

La Grissin Bon al servizio di coach Menetti arriva al Pentassuglia con i ranghi al completo.

Stato di forma

La New Basket arriva da una rovinosa sconfitta fuori casa contro Pistoia consumatasi nel finale del match. Senza play titolare, e con Kris Joseph in ripresa, Brindisi dovrà scendere in campo concentrata e atletica per poter provare a trovare una vittoria tra le mura amiche.

La Pallacanestro Reggiana arriva, alla terza di campionato, carica da una vittoria in rimonta contro Sassari supportata dal tifo di casa, l’obiettivo per loro sarà quindi trovare assolutamente la prima vittoria in trasferta (fallito contro Caserta).

Scelta tattica

Coach Sacchetti rimescola le carte non potendo usufruire del suo play titolare, e punta su un consueto attacco aggressivo cercando di essere concreti soprattutto dalla lunga distanza. 

Di contro, coach Menetti, mette sul parquet una difesa aggressiva e spregiudicata, sapendo di poter contare su molti giocatori esperti e sempre pronti.

La gara

Palla a due al PalaPentassuglia, Cervi arpiona ma Aradori non ci arriva ed è subito rimessa Brindisi e tripla di Carter. L’avvio di partita è lento, dopo poco più di 3 minuti di gioco le squadre realizzano 7 punti in totale. Superata la metà di gioco la partita si accende e Brindisi allunga di poco sugli ospiti. Azione offensiva di Reggio si conclude con una stoppata dall’arco, palla recuperata e Scott si precipita dall’altra parte, serve un assist imperdibile a M’Baye che spicca il volo e schiaccia. Si chiude il primo quarto con i padroni di casa in vantaggio di 3. Dopo la pausa di due minuti Reggio è ancora più aggressiva in difesa e costringe Brindisi a soli 2 punti in 5 minuti di gioco, mentre loro ne segnano 13, aprendo con una tripla di De Nicolao. Il vantaggio dei reggiani si incrementa raggiungendo il massimo vantaggio di 10 punti, guidati da un Della Valle incontenibile che a fine primo tempo è già prossimo ai 20 punti realizzati (quasi tutti dall’arco). Brindisi appare confusa ma sul finale si fa trascinare dall’energia di Scott e rosicchia un punto dopo l’altro rifacendosi sotto. Alla sirena siamo sul 38-42.

Dopo la pausa lunga starting five riproposti con l’unica eccezione di Joseph per i padroni di casa. La partita procede equilibrata si susseguono continui allunghi e rimonte, sorpassi e controsorpassi. Rivelazione della partita continua a confermarsi Robert Carter, che sembra stia iniziando a recuperare la forma e stasera ha mano calda da 3, contribuendo a portare Brindisi sul più 6 a 2 minuti dalla fine; Reggio però è dura a morire e rimonta nuovamente portandosi a -1 alla fine del terzo quarto.

Per l’ultima frazione di gioco gli ospiti sono sempre più aggressivi in difesa e costringono l’Enel a forzare tiri e a sbagliare. Aradori finora non proprio protagonista si scalda e il canestro per lui si allarga. La squadra di coach Menetti spinge Brindisi sempre più lontana e con esperienza si avvia alla conclusione con un concreto vantaggio, ma i padroni di casa non ci stanno e si portano a -2 nell’ultimo minuto e mezzo di gioco. Gli ultimi secondi durano una eternità, ma È troppo difficile per Brindisi. Reggio vince in trasferta 78-82.

IMG_6833-imp

Svolta della partita

Identificare una vera e propria svolta è oggi una difficoltà, una partita inaspettatamente non completamente dominata dalla fortissima Reggio. Un rientro di Brindisi a pochi secondi dalla fine fa comprendere quanto sia stata combattuta da entrambe le parti. Probabilmente il vantaggio degli ospiti si concretizza quando, nel terzo quarto Aradori trova 5 punti consecutivi e manda Brindisi in confusione. I tiri liberi sbagliati da Scott sul finire danno il colpo di grazia a questo match che l’Enel non è riuscita ad “uccidere”.

(Scott non riesce a digerire l’errore ai liberi e continua a tirare liberi durante tutta la conferenza stampa).

Migliori in campo

BR: Scott 19 punti, 8 rimbalzi, 5 assist 

       Carter 18 punti, 4 rimbalzi

RE: Della Valle 26 punti, 2 rimbalzi, 100% da 2 e 62.5% da 3.

Peggiori in campo

BR:  English 3 punti, 4 falli commessi, 3 palle perse

RE: Polonara 3 punti, 2 palle perse

 

Tabellini

Brindisi: Agbelese  5, Scott  19, Carter  18, English  3, Cardillo  0, Moore  inf., Donzelli n.e. , M’Baye 22, Joseph  8, Sgobba  0, Spanghero  3.

Reggio Emilia: Cervi 17, Strautins n.e, Della Valle 26, Aradori 16, Polonara 3, Gentile 7, De Nicolao 3, Needham 2, Lesic 6,James 2, Bonacini n.e.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.