Enes Kanter non vuole giocare a Londra per paura di morire

Home NBA News

Non che sia una novità, per la maggior parte degli appassionati della pallacanestro a stelle e strisce, ma, a poco più di una settimana di distanza dall’ormai solita partita di Londra (quest’anno si affronteranno gli Wizards ed i Knicks, ndr), suscita nuovamente scalpore il caso Erdogan – Enes Kanter. Il centro dei New York Knicks, rinnegato dalla sua famiglia a causa di alcune polemiche con l’attuale presidente della Turchia, si è così espresso nella giornata di venerdì sugli imminenti NBA London Games: “Ne ho parlato con la dirigenza e ho deciso di non volare per Londra. C’è la possibilità che io possa essere ucciso. Ne ho parlato con il front office, ho intenzione di rimanere qui (negli States, ndr) ed allenarmi. Questa situazione è abbastanza triste: tutte queste cose influenzano la mia carriera cestistica quando io vorrei solo aiutare la mia squadra a vincere.”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.