Esordio amaro per il Bayern: l’Anadolu Efes dilaga con Larkin e Pleiss

Coppe Europee Eurolega

FC Bayern München – Anadolu Efes Istanbul 71-90

(19-18; 37-44; 51-72)

L’Anadolu Efes Istanbul vuole evitare brutte sorprese a Monaco, memore dell’orribile inizio della passata stagione di Eurolega con cinque sconfitte consecutive. Dopo un inizio titubante, i turchi dominano la seconda metà di gara e dilagano contro un Bayern il cui rientro in Eurolega si rivela un incubo.

Il primo canestro della campagna di Eurolega dell’ambizioso Efes porta la firma del neoacquisto di lusso Shane Larkin, arrivato in estate dai Boston Celtics. I primi minuti del match, tuttavia, appartengono ai padroni di casa del Bayern, che approfittano delle numerose palle perse della compagine turca. La reazione dell’Anadolu passa dalle mani di Moerman, che dalla lunetta ristabilisce l’equilibrio (19-18). All’inizio del secondo quarto è di nuovo il Bayern a cercare l’allungo con i canestri del veterano Koponen, ma alla lunga viene fuori la maggiore profondità dell’organico turco. Le stelle di coach Ataman ingranano e il sorpasso non si lascia attendere più di tanto. Alla fine della seconda frazione, la situazione è ribaltata, con gli ospiti davanti per 37-44.

Nel terzo quarto il Bayern assume i connotati di un semplice sparring partner e incassa un parziale di 13-2 ispirato da Larkin e Simon. I bavaresi riprendono a giocare a pallacanestro troppo tardi, quando ormai Larkin e compagni, in piena fiducia, sono già sul più 20 e la partita è ormai decisa. Alla mezz’ora il punteggio è di 51-72 in favore della squadra di Ataman. Gli ultimi dieci minuti di gioco sono poco più di un lungo garbage time. I tedeschi, impotenti davanti alla qualità dell’Efes, non riescono a reagire e precipitano fino al 71-90 finale.

Bayern München: Dedovic 17, Jovic 15, Lucic 11.

Anadolu Efes Istanbul: Motum 14, Larkin 13, Anderson 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.