Esordio col botto per Trento, l’Olimpia viene battuta nettamente.

Home Serie A News Recap

TRENTO – MILANO 80-73

(15-15; 29-20; 18-11; 18-27)

Sutton apre le danze in contropiede, ma risponde subito Gentile con un canestro assurdo. Le squadre faticano parecchio in attacco, Pascolo in lay-up segna il 4-2, poi 4 punti di fila di McLean impattano il match a quota 6. Lawal entra dalla panca, due schiacciate consecutive e +4 Olimpia, ma un 5-0 Trento concluso da una bomba di Flaccadori da l’11-10 ai padroni di casa. Trento scalda la mano da fuori, Lockett infila la bomba del +2, Milano però guadagna falli e impatta dalla lunetta con Simon. Il periodo si chiude in perfetta parità a quota 15.

wright trentoMacvan-McLean e Flaccadori-Wright mantengono la parità a inizio periodo con bei canestri in successione, prima che Sanders imbuchi la bomba del 22-20. Milano attacca male, Poeta penetra con facilità e Repesa chiama time-out. E’ sempre Sanders a punire Milano dai 6,75m, per il +5 bianconero, McLean risponde con un gioco da 3 punti ma anche Wright trova la bomba per il 32-25. L’Olimpia è in bambola totale, il solito canestro strano di Pascolo consegna la doppia cifra di vantaggio ai suoi, che volano fino al +14 con il contropiede di Sanders. Lawal sigla un 2+1 con antisportivo di Wright, e sulla rimessa Lafayette infila la bomba del 33-41. Il quarto si chiude con il buzzer di Baldi Rossi per il 44-35 con cui si va negli spogliatoi.

Pronti via 6-0 Trento che vola a +15, con Milano che non riesce ad esprimere veramente nulla.  5 punti consecutivi di Gentile danno un minimo di fiato a Milano, ma Trento con Wright e Lockett ritorna subito sul 60-43. Seguono 3 minuti in cui le squadre non segnano mai, dando vita a una parte molto noiosa della gara che però sembra già ampiamente finita. Il quarto si conclude sul punteggio di 62-46 con la tripla sulla sirena di Macvan.

4-0 Olimpia per iniziare il periodo e meno 12 biancorosso, Trento trova un canestro in confusione con Sutton, ma la bomba di Hummel riporta l’Olimpia sul 57-65. Ma Trento ritrova la sua corsa, Lockett in contropiede infila il 2+1 del +11. Il solo McLean tiene vivo l’attacco Olimpia, ma la difesa fa acqua da tutte le parti. La partita non ha più nulla da dire, Trento ottiene un prestigioso successo per aprire il campionato. L’Olimpia è sembrata veramente stanca e cotta sotto ogni aspetto, salvo una piccola reazione nel finale risultata inutile. La gara si chiude sul punteggio di 80-73.

AQUILA TRENTO: Poeta 3, Sanders 9, Pascolo 14, Baldi Rossi 7, Forray 1, Flaccadori 5, Sutton 5, Lockett 17, Wright 19

Rimbalzi: 42 (Lockett 8)    Assist: 12 (4 giocatori con 2)   T2: 26/44  T3: 6/26  TL: 10/18

OLIMPIA MILANO: McLean 22, Lafayette 3, Gentile 20, Macvan 9, Cinciarini 2, Jenkins, Hummel 3, Lawal 8, Simon 6

Rimbalzi: 36 (McLean 10)    Assist: 14 (Gentile 4)   T2: 21/44  T3: 6/17  TL: 13/21

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.