Ettore Messina dopo la sconfitta col Khimki: “Siamo sfiduciati. Questa arrendevolezza non fa onore”

Coppe Europee Eurolega Home

Arrendevolezza e convinzione. Dopo la sconfitta col Khimki, Ettore Messina ha affrontato i due temi più delicati in questo periodo in casa Olimpia Milano.

“Credo che perdere quattro partite di fila col 14% da tre non è bello. Abbiamo tenuto una squadra come il Khimki 10 punti sotto la media ma il nostro attacco non è di livello. Siamo sfiduciati in tutto quello che facciamo, devo far sì che la squadra trovi più coraggio e decisione in queste partite che dobbiamo vincere. La responsabilità è mia e se la squadra si scioglie così è prima responsabilità mia. Anche oggi siamo andati avanti nel terzo quarto ma appena abbiamo sbagliato un paio di cose ci sono cadute le braccia e ci sono costate la partita. Allenarsi, arrabbiarsi, questa è la ricetta. A livello di squadra non cambierà nulla, siamo questi e questi rimarremo fino a fine stagione. Questa arrendevolezza però non fa onore ai ragazzi, a questo club e al pubblico. Dobbiamo cambiare. L’unica cosa che mi sento di dire è che io devo fare in modo che le cose migliorino. Non mi sembra la cosa giusta e soprattuto intelligente da fare sputtanare i miei giocatori qui. La squadra non ne prende 20, sono tutti bravi ragazzi e devo cercare che loro trovino maggiore convinzione”. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.