Eurobasket 2013, Girone B: il Montenegro vince in volata, vittoria tranquilla per Lettonia e Serbia

Home

LETTONIA-BOSNIA ERZEGOVINA 86-75

2011-07-24_kuksiks
Rolands Freimanis

Partita tranquilla per i nordici. Equilibrio totale solo nei primi dieci minuti (20-20), la svolta arriva nel secondo quarto, quando i lettoni piazzano il parziale di 23-13, che li porta alla pausa lunga in doppia cifra. Buona circolazione della palla per la Lettonia, che, guidata dagli assist di Strelnieks, riesce ad allungare sugli avversari.                                                               Dopo l’intervallo, i bosniaci cercano la rimonta. Teletovic piazza un paio di bombe e dopo 30′ la forbice si restringe: -5 (62-57).L’ultimo quarto si apre con Bosnia che tenta di concludere la rimonta, ma Rolands Freimanis (migliore in campo) respinge gli attacchi e piazza il parziale decisivo, per portare a casa i due punti.                                                                         L’atteso Mirza Teletovic piazza 18 punti, mentre Freimanis chiude la partita con 24 punti. Ottima la prova di Strelnieks (9pts-9ass).

Lettonia: Martins Meiers 6, Mareks Mejeris 4, Freimani, 24, Blums 3, J. Berzins, D. Bertans 9, Kuksiks 13, Skele, Janicenoks 12, Strelnieks 9, K. Berzins 6, Selakovs.
Bosnia Erzegovina: Pasalic, Masic 3, Stipanovic, Sutalo 5, Wright 12, Bavcic, Gordic 2, Kikanovic 16, Teletovic 18, Persic, Djedovic 19, Sinanovic.

MACEDONIA-MONTENEGRO 80-81

Colpaccio di Vucevic e company. La sorpresa FYROM crolla sul più bello e i montenegrini strappano un’importante vittoria.

Bo McCalebb&Pero Antic
Bo McCalebb&Pero Antic

Partita equilibratissima nei primi dieci minuti, con l’amato Bo McCalebb sugli scudi (concluderà con 23 punti), mentre dall’altra parte Vucevic, pur non segnando tanto, tiene bene sottocanestro e contribuisce sensibilmente alla costruzione del gioco. Nel secondo quarto, il Montenegro cerca l’allungo, raggiungendo il +11(32-43), ma McCalebb e la difesa dei suoi compagni ribaltano la situazione e arrivano all’intervallo sopra di 1 (46-45). Di ritorno dalla pausa lunga, l’equilibro regna sovrano, botta e risposta tra McCalebb e Bjelica. Gli ultimi 10′ si aprono con Macedonia avanti di 3, ma incapaci di chiudere la partita e il Montenegro riesce a strappare la vittoria, quando all’ultimo minuto esce Antic per falli e McCalebb sbaglia il layup decisivo. Amaro Montenegro, quindi, per Macedonia.

Macedonia: Kostoski n.e., Ilievski 10, Sokolov n.e., McCalebb 23, V.Stojanovski 8, D.Stojanovski 19, Brckov n.e., Gechevski 8, Antic 8, Gjuroski n.e., Chekovski 0, Samardziski 4.
Montenegro: Vucevic 9, Bakic n.e., S.Sehovic 16, A.Popovic 3, S.Sehovic 11, Sekulic 2, Ivanovic 2, Bjelica 12, Rice 16, M.Popovic n.e., Dubljevic 4, Dasic 6.

 

SERBIA-LITUANIA 63-56

nenad-krstic-serbia
Nenad Krstic

Colpo della Serbia, che batte i favoriti nordici. Nemanja Nedovic parte forte e i serbi conducono 11-5 nei primi istanti della partita, mentre un Nenad Krstic dominante porta i suoi a +11( 31-20). Darjus Lavrinovic tenta di aggrapparsi agli avversari e con alcuni canestri importanti per raggiungere il -6 (33-27). Nel terzo periodo, Renaldas Seibutis porta la Lituania al 33 pari, con il contributo di Mantas Kalnietis. Bjelica, Nedovic e, soprattutto, Krstic respingono gli avversari e si portano sul +14 (55-41). Linas Kleiza riapre la partita, toccando il -5 (56-51), ma Krstic chiude la partita sul punteggio finale di 63-56. Minutaggio molto ridotto per l’attesissimo Jonas Valanciunas: 11 minuti e 2 punti.

 Serbia: Nenad Krstic 20, Nemanja Nedovic 14, Nemanja Bjelica 13, Rasko Katic 6
Lithuania: Mantas Kalnietis 17, Darjus Lavrinovic 12, Renaldas Seibutis 8, Linas Kleiza 8

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.