Eurobasket, Gruppo A: vittorie agevoli per Ucraina e Francia, il Belgio fatica sulla Germania

Home

pictures-TB_events-1-2012-eurobasket_logo_02_424858Ucraina-Israele74-67

Israele dopo la sconfitta a sorpresa contro la modesta Gran Bretagna, viene sconfitta anche dall’Ucraina (trascinata dai 17 punti Sergiy Gladyr) per 74-67Israele alla vigilia dell’Europeo era vista come la seria candidata al secondo posto e ora si ritrova a dover vincere obbligatoriamente la prossima partita per non salutare anzitempo la competizione continentale. L’Ucraina, invece, dopo la vittoria al photofinish contro il Belgio e il successo odierno sale a 4 punti e si porta a un passo dalla qualificazione al secondo turno.
La nazionale di coach Fratello inizia il match portandosi subito sull’11-2 e Israele arranca e si riprende solo sul finire di quarto chiuso sul 19-13. Nel secondo quarto la musica non cambia e anzi l’Ucraina incrementa il proprio vantaggio andando più volte anche sulla doppia cifra di vantaggio. Negli ultimi due quarti Israele prova con qualche piccolo parziale a riportarsi in partita ma Gladyr e compagni con un amministrazione di gioco incredibile sono riusciti a mantenere il vantaggio fino al quarantesimo.

UcrainaPustozvonov 13, Jeter 4, Mishula 3, Gliebov n.e., Gladyr 17, Lypovyy 2, Natyazhko 10, Zabirchenko 5, Korniyenko 5, Zaytsev, Pustovyi n.e., Kravtsov 13. Coach: Fratello.
Israele: Limonad 7, Nissim 9, Hanochi, Tyus, Eliyahu 8, Casspi 6, Pnini 9, Ohayon 3, Halperin 9, Kozikaro 2, Green 8, Kadir 3. Coach: Shivek.

Belgio-Germania 77-73

Il Belgio si riscatta dalla sconfitta subita ieri contro l’Ucraina e sconfigge una tenace Germania all’overtime. Il primo quarto è molto combattuto sul punto a punto e la Germania lo chiude avanti di due (14-16). Nel secondo quarto il Belgio prende il largo vincendo il quarto 21-10  andando al riposo avanti di 9 sul 35-26 dopo che essere stato avanti anche di 18. Nel terzo quarto la Nazionale belga mantiene il vantaggio e resiste all’assalto della Germania.
La Nazionale di Frank Menz fa capire al Belgio che la vittoria di ieri sulla Francia non è stata solo frutto del caso e nell’ultimo quarto nel finale porta a termine una clamorosa rimonta e la partita si chiude sul 63-63.
Ai supplementari il Belgio mette subito il turbo come aveva già fatto nel secondo quarto e si porta sul +5 . La Germania tenta l’ennesima rimonta arrivando al – 1  ma alla fine il Belgio la spunta sul finale vincendo 77-73.
Con questa vittoria il Belgio sale a quota 3 punti (va ricordato che ogni vittoria vale 2 punti e che si ottiene 1 punto anche per la sconfitta) e aggancia proprio la stessa Germania.

Germania: King, Giffey 9, Gunther 4, Zwiener 2, Schaffartzik 15, Tadda, Staiger 7, Pleiss 10, Benzing 24, Doreth, Zirbes 2.
Belgio: Moors 6, Van Rossom 10, Beghin 5, Hervelle 11, Mwema 3, Tabu 15, Muya, Mukubu 10, De Zeeuw 2, Massot 15.

Gran Bretagna-Francia 65-88

La Gran Bretagna dopo la straordinaria vittoria di ieri contro Israele si inchina alla più quotata Francia subendo una durissima sconfitta (88-65 il risultato finale).  Già dalle prime battute la Francia, che si doveva riscattare dal K.O. contro la Germania, parte subito forte e vola sul + 8 e chiude il primo quarto sul 14-26.
Nel secondo periodo la Gran Bretagna prova a rientrare in partita e arriva fino al -3 (28-31). Da quel momento in poi la Francia prende in mano le redini della partita e alla fine chiude il quarto sul +8.
Nel terzo quarto la Francia concede agli avversari solo 11 punti al fronte dei 26 punti segnati da Parker e compagni.  INfatti è proprio nel terzo quarto che i transalpini realizzano il break decisivo che spezza le gambe agli inglesi.
Il quarto periodo, è un quarto di ordinaria amministrazione e la Francia  porta a casa una vittoria molto importante per morale e fiducia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.