Eurocup 2013-14, Day 5: una buona Sassari vince in casa, Oldenburg manda Bilbao al tappeto, Zagabria agevolmente su Chalon

Home

eurocup

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Belgacomp Spirou Charleroi

I Quarto

La partita si presenta all’inizio molto equilibrata, con la Dinamo che prova a scappare al 4′(11-6) ma subisce un parziale di 0-5 e viene subito riacciuffata per poi andare sotto un minuto dopo(14-16). Ma è a questo punto che Travis Diener inizia a distribuire deliziosi assist(5 nel solo primo quarto) e a far girare a mille l’attacco dei sardi che, preso il sopravvento, riescono a chiudere la prima frazione 29-23(15-7 il parziale). Grazie anche all’altro Diener, autore di 13 punti.

II Quarto

Alla sirena di inizio secondo quarto troviamo Marques Green e Manuel Vanuzzo- oltre a Devecchi, subentrato a Thomas a fine quarto precedente- in campo al posto di Travis Diener e Caleb Green. Gli avversari si avvicinano pericolosamente(29-28) ma il folletto ex-Avellino è bravo a ricacciarli indietro con un canestro da oltre l’arco. Charleroi non demorde e a 6’30” e nuovamente sotto di un solo punto(36-35) grazie alle buone prove di Demond Mallet e Mohamed Babukar. Infatti è quest’ultimo a segnare, da tre, il canestro del sorpasso belga(37-38) a 5′ minuti dal termine del primo tempo. Nei minuti seguenti si assiste a vari cambi di testa con la Dinamo guidata in attacco dall’ottimo Caleb Green(14 punti per finora). A 36” dalla fine, con la Dinamo già avanti 48-47, viene fischiato un tecnico a Charleroi: Drake Diener manda a segno il libero ma nel conseguente possesso perde il pallone, ma, per sua fortuna, Linton Johnson chiude con una sontuosa stoppata l’entrata di Joe Trapani. 49-47 all’intervallo.

III Quarto

Le squadra continuano a rispondersi colpo su colpo colpo, ma verso la fine del quarto Omar Thomas manda i suoi avanti 62-56 e dà fiducia all’intera squadra che riesce a raggiungere anche il più nove(67-58) dopo un canestro di Devecchi. Thomas segna altri due punti e i sardi scappano definitivamente: in attesa dell’ultimo quarto 71-60.

IV Quarto

L’ultima frazione non ha molto da raccontare. Sassari mantiene agevolmente il vantaggio in doppia cifra e con il punto numero ventitré di Drake Diener(e il settimo assist del cugino Travis) coincide con il più diciassette(89-72). Finisce 94-78. Il Banco ritrova la vittoria europea dopo il brutto scivolone di Zagabria.

Migliore in Campo: Travis Diener, il fosforo della squadra sarda(14 punti con 4/5 da tre più 7 assist), riesce a far cambiare sempre ritmo all’attacco sassarese;

Peggiore in Campo: Joseph Trapani, 0% dal campo, un fantasma che vaga per il campo;

Dinamo Banco di Sardegna Sassari

Green M. 5, Fernandez 0, Green C. 19, Reinholt 0, Devecchi 7, Diener T. 14, Johnson 8, Sacchetti n.e, Diener D. 23, Vanuzzo 3, Tessitori 0, Thomas 15;

Belgacomp Spirou Charleroi

Monclar 0, Beghin 5, Hamilton 6, Green D. 13, Watkins 14, Mallet 18, Gruszecki 0, Abukar 12, Mukubu 10, Trapani 0;

Arbitri

GARCIA GONZALEZ, JUAN CARLOS [ESP]
RUTESIC, ZDRAVKO [MNE]
HORDOV, TOMISLAV [CRO]

 

 

EWE Baskets Oldenburg-Bilbao Basket 91-86

Oldenburg grazie a questa vittoria nello scontro diretto raggiungo gli spagnoli in vetta al girone(entrambe 4-1). Già nel primo quarto i teutonici provano a scappare mettendo a segno dei piccoli break(da 6-6 a 11-6 a 7’34”) ma gli spagnoli riescono sempre a rientrare, almeno fino poco più di un minuto dall’intervallo: Oldenburg costruisce un parziale di 7-2 ed inizia ad allontanarsi chiudendo il primo tempo sopra di 7(51-44). Nel terzo quarto i tedeschi riescono a raggiungere e mantenere la doppia cifra di vantaggio(si arriva anche al più tredici sul 57-44, frutto del 6-0 che apre la frazione). Nell’ultima frazione Bilbao ritrova il piglio delle prime quattro partite e si avvicina pericolosamente(76-72 al 4′) e viene ricacciata indietro dal solo Paulding Rickley. Quando quest’ultimo esce per falli sembra fatta per gli ex-leader solitari del girone che arrivano al meno tre(89-86) ma non riescono a trovare la zampata vincente. Paulding Rickey sugli scudi con 21 punti(5/6 da tre) e buona prova anche per Kramer(11 punti e 7 assist).

Elan Chalon sur Saone-Cedevita Zagabria 65-80
Zagabria si porta sul 3-2 e ha, almeno fino alla prossima partita da giocare, la sicurezza del terzo posto, anche in condivisione con la Dinamo Sassari. I croati accumulano il loro vantaggio in doppia cifra fin dall’inizio della partita, i francesi sono riusciti a riavvicinarsi durante il corso del match fino al -2(34-36) per poi subire un dieci a zero che ha riportato la partita in direzione Zagabria. Ancora una volta Nolan Smith protagonista, stavolta con 16 punti.
Classifica Girone B
Ewe Baskets Oldenburg 4-1
Bilbao Basket                      4-1
Cedevita Zagabria            3-2
Dinamo Sassari                3-2
Elan Chalon                         1-4
Belgacomp Spirou         0-5
[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.