Eurocup, Gruppo B, day 10: Sconfitta indolore per Sassari, Bilbao avanti sulla sirena

Home

CHARLEROI-DINAMO SASSARI 68-63

esultanza-caleb-green

Ko indolore per i sardi, che avevano già in cassaforte il primo posto in classifica e l’approdo alle top32. Meo ne approfitta per far riposare Drake Diener e Manuel Vanuzzo, in vista del big match di domenica contro Siena, al PalaSerradimigni. I primi punti sono di Watkins e Gruszecki, ma un ottimo Linton Johnson riduce lo scarto e firma il sorpasso. I due Green firmano il +5 (6-11). I lunghi del Charleroi sono brutti clienti, ma Sassari regge bene e allunga sul +7 (18-25). In campo i giovani della Dinamo e il risultato rimane invariato fino al 31-37. Watkins riapre la partita con un canestro e fallo (34-37). Sul punto di agguantare gli ospiti, Thomas segna e innesca un buon break di 7-2 e Sassari vola sul 44-36 che si ferma all’intervallo. Di ritorno dalla pausa lunga, Caleb Green litiga con il canestro e la coppia Watkins-Trapani porta i padroni di casa sul -2 (42-44). Thomas blocca il loro parziale, ma i due precedenti firmano il sorpasso. Gruszecki da 3 (52-47). Caleb riapre la partita e pareggia sul 55-55. Trapani caldissimo, firma il parziale di 6-0 che (assieme al tecnico fischiato a Caleb Green) chiude i giochi. Finisce 68-63, Sassari buona nel primo tempo, nella ripresa in calo, ma giustificato, vista la partita che li aspetta domenica, a dir poco fondamentale per il campionato.

Charleroi: Trapani 24, Green 17, Watkins 16
Sassari: Thomas 15, Johnson 13, C. Green 12

Bilbao Basket 90 – Ewe Baskets Oldenburg 84

Autentico spareggio per l’accesso alle Last 32 e finale al cardiopalma: Bilbao avanti 88-84 a 2,7 secondi dalla fine, ma i Baschi devono vincere almeno di 5 punti per passare. Rimessa sotto il canestro avversario di Bertans, che pesca in area Mumbru, l’ala iberica segna e subisce anche il fallo, fa esplodere la Bilbao Arena e diventa l’eroe di giornata. Il libero successivo viene sbagliato appositamente e i Baschi vanno avanti, facendo passare in secondo piano la serie di 5 sconfitte in fila. Oldenburg recrimina perché ha condotto la gara per larghi tratti, ma nell’ultimo periodo è arrivata la rimonta dei padroni di casa, portata a termine da Mumbru.

Bilbao: Mumbru 22, Gabriel 21, Lopez 11
Oldenburg: Jenkins 20, Joyce 18, Aleksandrov 13

Cedevita Zagabria 75 – Elan Chalon sur Saone 71

Il giorno prima Chalon aveva perso le speranze di qualificazione perdendo a Zagabria contro il Cedevita. Nonostante una gran partenza i francesi non riescono a portare a casa il risultato, perché l’ultimo quarto dei croati è perfetto: prima i lunghi Nurkic e Suton propiziano la rimonta, poi Smith e l’ex Roma Allan Ray condannano Chalon, nonostante gli ultimi tentativi di Slaughter.

Cedevita: Smith 18, Suton 12, Nurkic 11
Chalon: Slaughter 19, Tchicamboud 16, Capela 14

CLASSIFICA

Sassari 7 – 3
Cedevita 6 – 4
Bilbao 5 – 5
Oldenburg 5 – 5
Chalon 4 – 6
Charleroi 3 – 7

 

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.