Eurocup, Gruppo C, Day5: Varese perde ancora contro un’ottima Ratiopharm

Home

CIMBERIO VARESE – RATIOPHARM ULM 77-78

Parziali: 18-17; 22-20; 26-22; 11-19
Progressivi: 18-17; 40-37; 66-59; 77-78

Varese, sul filo di lana, perde la grande occasione di rilanciarsi in Eurocup e sprofonda in fondo alla classifica con un record di 1-4. La Radiopharm invece continua il suo grande cammino europeo portandosi in vetta solitaria al girone C con 4 vittorie e 1 sconfitta.

Quintetti:

CIMBERIO VARESE:
Clark, Rush, Ere, Polonara, Hassell
RATIOPHARM ULM
: Guenther, Theis, Hess, Long, Plaisted

I Quarto

Ottima partenza degli ospiti che aprono la gara con un 5-0, a cui risponde un ottimo Polonara che guida i suoi con 6 punti personali per il sorpasso sul 10-9 dopo i primi 5 minuti di gioco. Nei successivi 5, si mette in mostra per gli ospiti, dalla panchina, l’ex biellese Sosa che con 7 punti e tanta aggressività, risponde colpo su colpo alla Cimberio chiudendo il primo quarto sul punteggio di 18-17 per i padroni di casa.

II Quarto          

Questa volta parte meglio Varese guidata da 5 punti di De Nicolao e da un solido Ere con già 4 assist e 4 rimbalzi a referto. Gli ospiti non demordono e piazzano un 7-0 guidato da Clyburn e Plaisted che mettono in difficoltà sotto i tabelloni un impreciso Hassell e Sakota. Negli ultimi 4 minuti di gioco, il rientro in campo di Polonara ma soprattutto di Scekic con 6 punti e 2 rimbalzi offensivi rilancia Varese che chiude il secondo periodo in vantaggio per 40-37.

III Quarto

Inizio di terzo periodo ancora favorevole agli ospiti che riescono a segnare con tiri facili da sotto. Clark continua a non trovare la via del canestro dall’arco così ci pensa ancora De Nicolao a riportare in testa i suoi. Durante gli ultimi 3 minuti, 3 triple di Sakota e Polonara permettono alla Cimberio di guadagnare il massimo vantaggio sul +9 interrotto dal bel canestro di Long che chiude il terzo periodo sul punteggio di 66-59 per Varese.

IV Quarto

Long ricomincia da dove aveva finito il terzo quarto realizzando 7 punti filati che rimettono in corsa i tedeschi. Varese si aggrappa a Scekic ma Clark e Rush proprio non inquadrano il bersaglio dai 6,75 così Clyburn e Sosa portano in vantaggio la Ratiopharm quando mancano 3 minuti alla fine dell’incontro. Sosa sbaglia da 3 ma Hess corregge per due punti facili a cui rispondono subito due di Clark per la Cimberio. Guenther sbaglia, ma stavolta Ere non perdona e mette la sua prima tripla di serata per il 77-76 quando mancano 40 secondi alla fine dell’incontro. I falli di Clark e Ere mandano per due volte in lunetta Long che non è preciso, ma regala comunque 1 punto di vantaggio ai suoi. Varese ha la palla per decidere la partita ma Ere sbaglia e sul rimbalzo di Hess si chiude l’incontro sul punteggio di 78-77.

 

CIMBERIO VARESE: Scekic 14, Sakota 10, Rush 7, Clark 13, De Nicolao9, Balanzoni N.E, Affa Ambadiang N.E, Mei N.E, Hassell 6, Ere 6, Polonara 12.  Coach Frates
 

RATIOPHARM ULM: Guenther 8, Joenke N.E, Theis 3, Sosa 10, Maier, Hess 4, Long 21, Clyburn 17, Schwethelm, Plaisted 8, Nankivil 7.  Coach: Leibenath

Migliore in campo: Long Cameron (ULM)

 

 

ASVEL VILLEURBANNE – VALENCIA BASKET

Primo quarto equilibrato, spezzato nel finale dai padroni di casa che con un 9-1 di parziale chiuduno dopo 10’ in vantaggio per 20-14. Il secondo quarto segue la falsa riga del primo con una Valencia tenuta al 33% dal campo in svantaggio per 41-33. Gli spagnoli migliorano le percentuali e chiudono il gap, guidati da Doellman, concludendo il terzo periodo distaccati di sole 3 lunghezze. Il sorpasso si concretizza con l’ex senese Sato ma i francesi riallungano sul +7 con la schiacciata di Jackson. Martinez e Sato non vogliono mollare ma ancora Jackson e Wright, con un po’ di fatica, respingono ogni loro tentativo e la gara si conclude sul 79-76 per Villeurbanne.

 

ASVEL VILLEURBANNE LYON: Nsonwu 4, Morlende 4, Wright 17, Keselj 4, Jackson 17, Biog N.E, Chassang, Rozenfeld N.E,  Larrouquis 5, Leslie 9, Sy 14, Joseph 5.  Coach Vincent

VALENCIA BASKET: Doelmann 19, Van  Rossom 5, Sato 18, Lishchuck 13, Martinez 16, Lafayette, Pecherov 3, Abia, Aguilar 2, Sabater N.E, Perez N.E.  Coach Perasovic

 

OLIMPIJA LJUBLJANA – PARIS LEVALLOIS

Primo tempo dai due volti: primo quarto concluso per 22-12 in favore di Lubiana che sembra poter controllare la partita. Sembra, perché i francesi dominano letteralmente il secondo quarto con un sconcertante parziale di 23 a 6 che li porta in vantaggio di 7 lunghezze all’intervallo lungo. La gara si conferma imprevedibile nella ripresa dove Lubiana riesce a rimontare, chiudendo in vantaggio il terzo quarto sul 50-46. Il quarto periodo sembra seguire l’andamento della gara con Levallois che rimette la testa avanti ma stavolta l’ Olimpia reagisce e sembra finalmente poter portare a casa la partita, ma incredibilmente Ndoye mette sulla sirena la tripla del pareggio che porta le squadre all’Overtime. Come in ogni quarto “disparo” Lubiana scappa via e questa volta mantiene il vantaggio per il 74-66 finale.

 

OLIMPIJA LJUBLJANA: Jackson 5, Rupnik N.E, Joksimovic 4, Brodnik 4, Salin 15, Gailius 21, Bubnic, Vladovic, Omic 15, Augustus, Drobnjak 7, Stephenson3.  Coach Pipan

PARIS LEVALLOIS: Ewing 11, Ndoye 16, Labeyrie N.E, Anagonye 6, Lang, Oniangue, Williams 12, Poirier N.E, Aboki, Sane 5, Albicy 4, Brown 12.  Coach Beugnot

Classifica Gruppo C

RATIOPHARM ULM 4-1

VALENCIA BASKET 3-2

OLIMPIJA LJUBLJANA 3-2

ASVEL VILLEURBANNE 3-2

CIMBERIO VARESE 1-4

PARIS LEVALLOIS 1-4

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.