Eurocup, Gruppo D, Day 9: Roma vince ancora grazie a Baron, l’Alba si prende il primato, Mons supera Bonn dopo un TS

Home

VIRTUS ROMA – CAI ZARAGOZA 83-81

Quintetti:

Virtus Roma: D’Ercole, Goss, Hosley, Jones, Mbakwe
Zaragoza: Tabu, Roll, Tomas, Sanikidze, Shermadini

I Quarto: Parte bene Roma con un 5-0 griffato D’Ercole e Hosley.  Mbakwe con 4 punti risponde ai canestri di Sanikidze e Roll. L’ex canturino Shermadini non ci sta e costringe Mbakwe ad uscire dopo il 2° fallo sul punteggio di 12-9. Goss e Rudez guidano il finale di quarto portando le rispettive squadre in parità sul punteggio di 18-18.

II Quarto: Roma non trova il canestro per 3 minuti permettendo a Saragoza di allungare sul +8 grazie a Fontet, Jones e Roll. Eziukwu e l’eroe delle ultime settimane Baron, sbloccano l’attacco giallorosso ma l’ex bolognese Sanikidze mantiene le distanze sul +5. Dopo i tiri liberi di Jones gli ospiti riallungano sul +9 prima che Goss metta la tripla che manda Roma all’intervallo sotto di 6 sul 37-43

imagesIII Quarto: Altra partenza sprint per gli ospiti che con due triple di Llompart raggiungono il +13. Roma si aggrappa a Mbakwe e Hosley che catturano ogni rimbalzo gli passi nelle vicinanze. D’Ercole suona la carica con una tripla, e dalla lunetta Roma ritorna a -6 con 4 minuti da giocare. Roma continua ad andare in lunetta ma Tomas spegne gli entusiasmi con una gran tripla. Il terzo quarto si chiude sul 55-61.

IV Quarto: Dopo due minuti di parità il tecnico fischiato a Mbakwe e il fallo di D’Ercole mandano Shermadini in lunetta che fa 5/5 e porta avanti Saragoza sul +10. Roma è indemoniata e piazza un 10-2 griffato dalle triple di Baron e Righetti intervallate da un canestro di Rudez (71-75 con 5 minuti sul cronometro). Segnano Jones e Shermadini per gli ospiti ma 5 punti di uno scatenato Baron e Goss riportano Roma al -1. Sanikidze va segno con 2 liberi ma è sempre lui: JIMMY BARON! Segna la quinta bomba di serata e pareggia la partita con meno di 1 minuto da giocare. Sull’azione seguente Goss ruba la palla a Tabu e Jones regala a Roma il +2. Goss e J.Jones fanno entrambi 0/2 ai liberi e lo stesso Jones sbaglia il canestro sulla sirena. Roma, già matematicamente eliminata, vince per 83-81.

Tabellini:

Virtus Roma: Goss 13, Jones 7, Tonolli N.E, Righetti 5, D’Ercole 7, Taylor N.E, Eziukwu 6, Hosley 14, Baron 21, Moraschini 2, Mbakwe 8. Coach Dalmonte
CAI Zaragoza: Jones 10, Roll 10, Stefansson, Rudez 14, Llompart 8, Sanikidze 10, Marin N.E, Shermadini 14, Tomas 5, Tabu 5, Fontet 5. Coach Abos

BCM GRAVELINES – ALBA BERLIN 72-83

Primo quarto equilibrato spezzato nel finale da Stojanovski che regala 7 punti di vantaggio agli ospiti sul punteggio di 16-23. Due triple di Bokolo e Rousselle richiudono subito il gap; Hammonds e Jagla provano a riallungare di nuovo sul +7 ma Johnson e Lewis non ci stanno e permettono ai padroni di casa di andare all’intervallo su 41 pari. A metà del terzo quarto l’Alba rompe gli indugi e vola sul +7 con il solito Stojanowski, coadiuvato da Redding, che chiude la terza frazione sul +6 aul punteggio di 55-61. Berlino continua a macinare gioco riuscendo a segnare praticamente ad ogni azione, conquistando agevolmente il +17. Gravelines riduce il passivo nel finale ma non basta così gli ospiti si prendono automaticamente il primo posto del girone. Il risultato finale è di 72-83

Tabellini:

Gravelines: Rousselle 16, Johnson 6, Bokolo 8, Akpomedah 4, Camara 13, Holland 10, Lewis 12, Dumortier N.E, Gray 3, Duwiquet N.E, Howard N.E, Saumont.
Alba Berlin: Schultze N.E, King 3, Vargas 2, Kendall 8, Redding 17, Timor, Wohlfarth 5, Stojanovski 21, Jagla 5, Hammonds 7, Radosevic 15, Slokar N.E.

BELFIUS MONS – TELEKOM BONN 91-90

Primo quarto super equilibrato dove nessuna delle squadra super il +3 di vantaggio con Love e Gaffney sugli scudi; Il primo quarto si chiude sul 21-19. Mons allunga per due volte sul +7 ma viene sempre ripresa dai tedeschi che mantengono invariate le distanze sul 40-38, punteggio di fine secondo periodo. I primi 5 minuti della ripresa sono come i primi 25 ma stavolta Mons allunga sul +10 grazie a Vaden e Stitt ma Bonn recupera fino al 61-56 di fine terzo quarto. Gli ospiti sono caldi e firmano un 8-0 che li riporta in vantaggio con 5 minuti da giocare. La partita è di nuovo punto a punto e Battle sulla sirena pareggia per Mons e li porta all’Overtime. Stitt e Brooks sono i protagonisti del supplementare ed è lo stesso playmaker di Mons che regala la vittoria ai belgi con un canestro sulla sirena. Il risultato finale è di 91-90

Tabellini:

Mons: Muya 16, Stitt 19, Rademakers 3, Love 20, Giancaterino N.E, Tuluka N.E, Randle 8, Battle 9, Gorgemans, Vaden 16, Firmin N.E.
Bonn: McCray 4, Looby 7, Veikalas 18, Brooks 15, Jordan 6, Wolf 2, Koch 2, Gaffney 18, Wachalski 5, McLean 13.

[banner]

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.