Eurocup: partita a senso unico, Roma spazza via lo Charleroi

Coppe Europee Eurocup Home

roma1

Proximus Spirou Charleroi – Acea Virtus Roma 59-88

(13-24, 14-27, 14-21, 18-16)

Buonissimo esordio in Europa per Roma, alla sua seconda vittoria consecutiva dopo quella contro Caserta alla prima di campionato. Coach Dalmonte parte con Stipcevic, Gibson, Triche, Jones e Morgan e la squadra capitolina preme subito sull’acceleratore: un primo parziale di 8-0 lancia Roma sul 13-5, poi canestro dei belgi e altro parziale di 8-0 in favore dei giallo-rossi per un primo quarto che si chiude 13-24. Stipcevic e Triche prendono in mano la gara nel secondo quarto, mentre Roma allunga ulteriormente fino all’intervallo, le due squadre rientrano negli spogliatoi sul 27-51. Triche subisce fallo su un tiro da tre e con i liberi realizzati firma il +28, poco dopo un altro parziale di 8-0 porta i capitolini sul 33-66, Charleroi doppiato e strada spianata verso la vittoria per Roma. L’ultimo quarto è solo una formalità: De Zeeuw lo apre con due triple per rincarare la dose nei confronti degli avversari. C’è spazio anche per Rei Pullazi, classe 1993, che segna anche 2 punti nel finale.

Roma torna a casa con la prima vittoria europea della stagione, ottenuta in modo schiacciante contro un disarmante Charleroi. Emerge il dato delle triple: i giallo-rossi segnano 11 degli addirittura 27 tiri da dietro l’arco tentati, esordio in Eurocup col botto per Brandon Triche, vero e proprio mattatore dell’incontro.

MVP: Brandon Triche, alla prima in Eurocup fa subito vedere chi è. Chiude con 26 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e 3 recuperi, un bel biglietto da visita per l’ex Syracuse, che si presenta così al Vecchio Continente.

Proximus Spirou Charleroi: Hudson 2, Page 15, Beghin NE, Lambot, Collins 10, Schwartz, Jadin 3, Enobakhare 4, Mukubu 10, Fusek, Wise 11, Reinholt 4.

Acea Virtus Roma: Ejim 8, Triche 26, Jones 5, D’Ercole 8, De Zeeuw 8, Kushchev, Gibson 16, Stipcevic 6, Morgan 9, Pullazi 2.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.