La Federazione apre all’EuroCup. Le italiane potranno partecipare a tutte le competizioni europee

Coppe Europee Home Serie A News

Dopo vari tira e molla e guerre mediatiche, tutto sembra destinato al lieto fine sul fronte FIP-ULEB. Infatti dalla prossima stagione i club italiani competeranno non solo nella Basketball Champions League e nella FIBA Europe Cup, ma anche in EuroCup, con due posti assegnati già da questa stagione.

A detta di Mario Canfora (GDS) e Sportando, la FIP ha già comunicato al CEO della Federazione, Patrick Baumann, la decisione di lasciare alle stesse squadre la scelta di partecipare alle varie competizioni europee, negata lo scorso anno a Reggio Emilia, Trento, Cantù e Sassari (unica poi a scegliere la BCL).
Tutto verrà concordato dai club nelle prossime due assemblee di Lega, dove si deciderà anche a quale, tra EuroCup e Champions League, verrà data più importanza in base al ranking di Serie A.
Inoltre, in base alle scelte del club, varrà il diritto sportivo per accedere alle coppe. Unica e imprescindibile la base di partenza, con il divieto delle compagini interessate a legarsi con accordi pluriennali alle competizioni, eccezion fatta per l’Olimpia Milano, che resterà l’unica rappresentante in EuroLega a prescindere dai risultati sul campo.

I posti da assegnare saranno due in EuroCup e tre nella Basketball Champions League. Se la Lega Basket sceglierà la seconda coppa ULEB come manifestazione più importante, i posti saranno riservati alle due finaliste, o, nel caso di Milano in finale, alla finalista e alla miglior semifinalista (in base alla classifica di regular season). Medesimo ragionamento varrà per la Champions, con l’inclusione di entrambe le semifinaliste nel caso in cui i campioni d’Italia saranno in finale.
Sta di fatto che le italiane finalmente potranno scegliere il proprio destino, cosa impensabile quest’estate tra ricatti e divieti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.