Trento, che paura nel finale! Ma il Pinar viene battuto.

Coppe Europee Eurocup

Dolomiti Energia Trento 76 – 72 Pinar Karsiyaka

(26-18; 44-32; 62-51)

Quarto impegno nelle Top32 per la Dolomiti Energia Trento, seconda nel gruppo K davanti a Reggio Emilia e al Pinar Karsiyaka, che sbarca nello stivale con l’obbligo di centrare la vittoria.

Inizio da applausi per Trento che non impiega un secondo a trovare il ritmo e spiazza completamente una disorganizzata difesa turca, subito succube dei canestri di Forray e Flaccadori che guidano i padroni di casa al primo allungo sul 10-3. Dopo aver trovato la via del canestro in un paio di episodi il Pinar torna a subire l’avanzata della Dolomiti Energia, che da un lato infila canestro dopo canestro e dall’altro tiene perfettamente contro un attacco avversario limitato a soli 6 punti nei primi 6:30 di gara. Sotto 22-6 a 4 minuti dalla fine gli ospiti riescono a sfruttare il rallentamento di Trento, e con 4 canestri consecutivi rendono meno pesante il passivo: 24-18 il punteggio del primo quarto.

flaccadori trento
Diego Flaccadori, 11 punti nel primo tempo con un perfetto 3/3 dai 6.75.

Nel secondo periodo entrambe le squadre calano per ritmi e percentuali, ma Trento riesce a salvaguardare il vantaggio accumulato nel primo periodo aggiungendo altri 4 punti di distacco dal Pinar. Josh Carter prova a dare la scossa ai suoi riportandoli sotto sul 26-21, ma la Dolomiti Energia non consente altro margine agli avversari, che riescono a tornare sul -12 solo grazie ai canestri di Wright e Sipahi nel finale. 44-32 all’intervallo lungo.

Per la prima volta nella partita la Dolomiti Energia sembra soffrire l’attacco avversario: al rientro dagli spogliatoi la compagine turca tiene a secco Trento per 2 minuti, bucandone a ripetizione la difesa e piazzando un 8-0 di parziale per il -6 (46-40). Minuto di sospensione ed immediata risposta dei ragazzi di Coach Buscaglia, che restituiscono i colpi incassati con un contro-parziale di 8-0 propiziato dai canestri di Pascolo e Forray. Dopo aver rivisto il +16 sul 60-44, i padroni di casa accusano il dispendio di energie e consentono al Pinar di rientrare: il 7-0 firmato Iverson-Wright ricuce lo strappo fino al -11 (62-51).

Julian Wirght, 8 punti e 8 rimbalzi in 30 minuti di gioco.
Julian Wright, 8 punti e 8 rimbalzi in 30 minuti di gioco.

Polveri decisamente bagnate dopo il mini-intervallo che precede il quarto quarto: solamente 11 punti di fatturato complessivo, con il Pinar che lima un altro punto di svantaggio al giro di boa sul 67-57. I ritmi bassi e le mani fredde sembrano avvantaggiare una Trento forte della doppia cifra di vantaggio, ma a due minuti dalla fine il 6-0 di parziale dei turchi riapre la partita sul 71-69. Flaccadori segna 3 tiri liberi, Carter risponde allo stesso modo, Forray regala il +4 ai padroni di casa dalla linea della carità e il Pinar si spegne sull’errore di Senturk. Vince Trento, 76-72.

Tabellini:

Dolomiti Energia Trento: Pascolo 17, Baldi Rossi 17, Forray 16 (6r, 5a), Flaccadori 14, Wright 8, Sutton 4.

Pinar Karsiyaka: Wright 23 (8r), Carter 13, Iverson 11 (10r), Jones, Gonlum (8r), Gabriel 6, Senturk 4, Sipahi 2, Altintig 1.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.