Eurolega, Playoff: Fenerbache senza problemi. Maccabi appeso a un filo.

Eurolega Home

Fenerbache Istanbul 82 – Maccabi Tel Aviv 67

Si ritorna alla Ulker Sports Arena di Istanbul per il secondo atto del quarto di finale tra il Fener padrone di casa e vincitore del primo episodio, ed il Maccabi. Quintetti invariati rispetto a Gara 1: Il Fener parte con Goudelock, Bjelica, Erden, Bogdanovic e Sipahi mentre gli israeliani rispondono con Pargo, Smith, Randle, Ohayon e Schortsanitis.

I primi due punti di Randle sono un fuoco di paglia perchè il Fenerbache piazza un parziale di 13-2, firmato prevalentemente da Erden e Goudelock. Dopo qualche minuto di assestamento, le triple di Zisis chiudono il primo quarto su un notevole +16 per i turchi. Gli ospiti rientrano in campo col piglio giusto e grazie a Pargo riducono le distanze sul -10 ma ecco arrivare l’uragano Goudelock che propizia la quasi totalità dei punti del Fenerbache, portandoli sul +19 prima che Linhart mandi le squadre all’intervallo sul 50-34.

Ordinaria amministrazione per i padroni di casa che mantengono il vantaggio accumulato nel primo tempo e anzi, con le triple di Preldzic e Bjelica portano il divario oltre le 20 lunghezze sul 63-41. Nel finale di quarto, Landesberg ed il solito Pargo, ricuciono leggermente il divario ma non si scende sotto il -15. Negli ultimi 10 minuti la partita diventa tremendamente fisica e le squadre sporcano le percentuali. Tutto ciò va ovviamente a vantaggio del Fenerbache che gestisce senza particolari patemi il finale di gara, chiudendo sul punteggio di 82-67 e volando così sul 2-0 nella serie.

Tabellini:

Fenerbache: Goudelock 19, Erden 12, Bogdanovic 11
Maccabi: Pargo 16, Randle 13, Linhart 12

MVP: Andrew Goudelock (Fenerbache) – Inarrestabile l’ex Lakers nel primo tempo, quando è il principale artefice del break che decide l’incontro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.