Eurolega: Kuban vince e spera, CSKA di misura

Home

LOKOMOTIV KUBAN – FC BAYERN MONACO 84-75

Il Lokomotiv vince in casa al cospetto di un Bayern già fuori dai giochi, con l’obiettivo di portarsi a casa più punti possibili di scarto, e sperare nella sconfitta del Galatasaray. Purtroppo per i russi, l’ultimo quarto pessimo ha permesso ai bavaresi di accorciare e di chiudere il match con nove punti di scarto, sprecando 17 punti di vantaggio. L’inizio del match è caratterizzato da una grande intensità difensiva, per poi spezzarsi l’equilibrio, quando Simon innesca il parziale di 7-0 che costringe ai tedeschi di inseguire fin da subito. Sul punto di capitolare, il Bayern rialza la testa e recupera qualche punto, grazie anche ai canestri nel finale di Zipser e Troutman, che portano gli ospiti sotto di cinque alla fine del primo quarto (21-16). Nel secondo periodo il Lokomotiv decide di sbrigare la pratica e, con un sontuoso Derrick Brown, volano sul +17 (42-25). Gli ospiti non gettano la spugna e segnano otto punti consecutivi per rimanere in vita, ma Kuban chiude il primo tempo avanti di 13 (46-33). Di ritorno dalla pausa lunga, la musica non cambia, è sempre la squadra russa a tenere le rendini del gioco, in grado di reggere ad alcune sporadiche fiammate dei tedeschi, terminando il terzo quarto avanti di 15 (65-50). Nell’ultima frazione di gioco, il Lokomotiv incorre nell’errore di attaccare continuamente per allargare il gap, sprofondando nella confusione generale. Il Bayern si ricompatta e Djedovic zittisce il pubblico, firmando una serie di canestri, che annullano il gap, toccando il -2. A pochi minuti dalla fine, l’energia e la lucidità del Bayern si esaurisce, permettendo ai russi di chiudere la partita ai liberi.

LOK: Brown, Simon 18, Hendrix, Ponkrashov 14.

RIM(23): Hendrix 8.

ASS(13): Kalnietis 4.

BAY: Djedovic 16, Zipser 14, Staiger, Troutman 12. 

RIM(33): Troutman 7.

ASS(14): Delaney 4.

 

MACCABI TEL AVIV – CSKA MOSCA 76-81

Partita che vale meno di zero, in quanto entrambe sono già qualificate alla fase successiva. Per gli israeliani si tratta di un test importante in vista della serie contro Milano, mentre i russi sono volati in Israele con il compito di portare a casa più punti possibili per vincere la differenza canestri. Alle prime battute il Maccabi ci prova con coraggio, ma il talento dei russi permette al CSKA di chiudere il primo periodo avanti di sei (17-23), con Jackson e Kaun sugli scudi. Nel secondo periodo, Schortsanitis e Blu salgono in cattedra e permettono al Maccabi di rimontare i russi e di portarsi avanti all’intervallo (28-19 di parziale) con il punteggio di 45-42. Dopo la pausa lunga, Weems e la difesa dei moscoviti annientano i padroni di casa, che riescono a limitare Rice e a portarsi a casa un match interessante solo dal punto di vista tattico, in vista dei quarti di finale.

MAC: Rice 15, Blu 14, Landesberg 13;

Rimb (18) Schortsanitis 5;

Assist: (15) Rice 7.
CSKA: Jackson 18, Weems 14, Kaun 12;

Rimb (26) Jackson 5;

Assist (20) Krstic 4.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.