EUROLEGA FINAL8, SERIE OLIMPIA MI – MACCABI T.A.: Maccabi ingrana la quarta, Milano resta a guardare

Home

Maccabi Electra Tel Aviv – EA7 Emporio Armani Milano 75-63

(15-16; 39-29; 61-45)

Milano non riesce, almeno in questa gara, a firmare l’impresa di passare in vantaggio nella serie, perché il Maccabi sembra proprio un’altra squadra vista al Forum. A Tel Aviv gli uomini di coach Blatt giocano un’altra pallacanestro, molto più fisica e attenta, complici forse di un metro arbitrale a manica molto larga. Milano, dal canto suo, dovrà gestire molto meglio un attacco apparso in diversi possessi troppo spenti perché impensieriscano la squadra di casa.

La gara ha un avvio molto sul nervoso e le percentuali ne risentono parecchio. Puntando sull’intensità, Milano trova il primo allungo grazie al trio Langford-Hackett-Samuels (4-10 al 4’). Il Maccabi stringe le maglie in difesa e rientra ad un solo possesso di svantaggio a fine del primo periodo, grazie ad una schiacciata dell’ex-canturino Tyus (15-16 al 10’).

A inizio secondo quarto di nuovo Hackett, questa volta appoggiato da Lawal, riporta i suoi avanti, ma dura poco perché qui s’inceppa l’attacco meneghino. Gli israeliani costringono l’Olimpia a forzare conclusioni, mentre in attacco prima pareggiano (23-23 al 14’) e poi prendono il largo, terminando la frazione con un parziale di 16-6, frutto di un super Blu, una tripla di Ohayon e 4 punti di fila di Hickman (39-29 al 20’).

La musica non cambia purtroppo per Milano alla ripresa dei giochi: il Maccabi prende definitivamente il largo grazie ai canestri di Smith, Hickman e ancora Ohayon, prima di un mostruoso 3-punti di Blu (49-33 al 24’). L’EA7 tenta di tappare i buchi con la difesa, ma l’attacco continua a non girare come dovrebbe. Langford porta i suoi a -11, ma è pochissimo e il periodo è di nuovo in favore dei padroni di casa (61-45 al 30’).

Tyus inizia l’ultima frazione segnando i primi quattro canestri per i giallo-blu, portando il punteggio sul 71-54. Coach Banchi punta di nuovo sulla difesa, ma oramai è davvero troppo tardi: i tiri di Milano litigano continuamente con il ferro e il Maccabi gestisce. Finisce 75-63, risultato che porta la serie sul 2-1 israeliano e che colpisce con una tegola i milanesi, convinti di poter domare gli sfidanti. Niente è precluso, ma sicuramente l’EA7 dovrà rivedere parecchie cose per prolungare il cammino in questa Eurolega.

Maccabi: D. Blu 16, R. Hickman 15, A. Tyus 14. Rim (42): A. Tyus 8. Ass (15): R. Hickman 6.
EA7: D. Hackett 14, K. Langford 12, C. Jerrells 11. Rim (37): D. Hackett 6. Ass (14): K. Langford 4.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.