Eurolega, Gruppo B, day 2: Milano conquista i primi 2 punti contro lo Zalgiris

Home

langfordkaunas2012getty-anteprima-600x400-964304

Direttamente dal tavolo della stampa al Forum, riportiamo la vittoria dell’Olimpia Milano di coach Banchi sullo Zalgiris.

Olimpia EA7 Milano – Zalgiris Kaunas   82-75

I Quarto

L’Olimpia si presenta all’esordio casalingo nell’Eurolega 2013/14 dopo la vittoria nel derby contro Varese schierando il quintetto Cerella, Langford, Wallace, Samuels e Jerrels ; i rivali di giornata sono i lituani dello Zalgiris di coach Ilia Zouros che partono con Dentmon, Pocius, Jankunas, Lipkevicius e Javtokas. Una tripla di Pocius apre l’incontro mentre dall’altra parte l’attacco milanese non riesce ad arrivare al tiro entro i 24″. Langford va a segno in penetrazione ancora sullo scadere dei 24 dopo un attacco molto confuso; Lipkevicius fa 2/2 dalla lunetta e Jerrels perde palla scaricando nel nulla dimostrandosi ancora molto confusionario. Lo sfondamento subito da Samuels impedisce a Javtokas di andare a segno e sul ribaltamento di fronte è proprio Samuels che commette infrazione di passi. Altro sfondamento, questa volta di Lipkevicius su Langford, permette a Milano di riprendere il pallone ed andare a segno con Jerrels; Cerella porta avanti l’Olimpia sul 6-5 ma non riesce a contenere Pocius in penetrazione (6-7). Langford sbaglia da 3 punti ma l’EA7 conquista 3 rimbalzi offensivi di seguito ed è lo stesso Keith Langford ad andare in lunetta (2/2). Entra Moss e la difesa di Milano cambia faccia così come l’attacco: 2 palloni recuperati, una tripla di Wallace, una penetrazione di Jerrels sono intervallati solo da un 1/2 di Javtokas dalla lunetta. Sul 13-9 EA7 entra Nicolò Melli per Wallace, ma è Jasikevicius che mena le danze riportando i suoi sul -2. Jerrels va a segno ancora ma lo Zalgiris risponde con Jankunas, Melli colpisce in penetrazione e subisce uno sfondamento e Moss fa esplodere il Forum con una schiacciata. Sul finale di quarto Jasikevicius fa 4/4 dalla lunetta ma è ancora Melli ad andare a segno dal post e dalla media allo scadere, confermandosi molto in forma. Il periodo si chiude sul 25-19 per l’Olimpia, con Melli e Jerrels sugli scudi.

Nicolò Melli, MVP dell'incontro con 20 punti
Nicolò Melli, MVP dell’incontro con 20 punti

II Quarto

Jasikevicius si guadagna un fallo in attacco su Gentile con esperienza, ma perde subito palla e permette a Melli di andare ancora a segno in contropiede. Dentmon sbaglia un facile layup e Gentile colpisce dalla grande distanza permettendo ai suoi di andare sul +11 (30-19). Klimavicius va a segno da sotto, Gentile sbaglia un jumper dalla media e Dentmon perde un altro pallone commettendo infrazione di passi, facendo infuriare coach Zouros che chiama subito timeout. Chiotti porta ancora Milano sul +11 assistito da Moss, che mette anche il guinzaglio a Pocius recuperando il pallone; ancora Melli assistito da Moss va a segno da sotto, Gentile lo imita l’azione dopo e lo Zalgiris è in completo affanno, sia in attacco che in difesa. Pocius non riesce più ad andare a bersaglio, mentre Haynes si iscrive alla partita con una tripla frontale. Javtokas muove il tabellone per i suoi con un appoggio facile (39-23) ma Dentmon continua a far disastri e commette un’altra infrazione di passi; tocca a Jasikevicius prendere per mano i suoi andando a segno dalla media, l’Olimpia non riesce a far canestro per 4 possessi consecutivi, così Javtokas riporta i lituani sul -12 (39-27). Dopo il timeout di coach Banchi, l’EA7 perde un altro pallone ma Melli è immenso e firma un altro canestro da 2 punti; Milano ri-allunga sul +16 con Moss e coach Zouros ferma un’altra volta la partita. Ancora Javtokas a segno da sotto in chiusura di quarto fa suonare la sirena di fine tempo sul 43-31 per un’Olimpia Milano molto quadrata, sia in attacco che in difesa.

III Quarto

Al rientro dagli spogliatoi, Langford sbaglia dalla distanza e Javtokas si dimostra in partita andando ancora a segno dal post; Moss colpisce dalla media mentre Dentmon si iscrive alla partita con una tripla. Ancora nel pitturato Jankunas va a segno per i lituani, riportando lo Zalgiris sul -7 (45-38); Javtokas inchioda una stoppata imperiale su un Samuels un pò macchinoso ma in seguito è Jerrels a firmare la tripla del +10. Il tiro da 3 frontale di Jankunas è risposto da un jumper di Moss ma Jankunas va ancora a segno dal post; un’altra tripla di Moss dall’angolo fa andare nuovamente sulla doppia cifra di vantaggio l’EA7, Samuels converte in appoggio l’alley-oop di Jerrels e Milano è avanti 55-44. Ancora Jankunas a colpire nel pitturato una difesa milanese un pò distratta, Langford si infrange sulla difesa lituana e Dentmon va a segno in contropiede per il -7 Zalgiris; entra di nuovo in campo Melli ma l’attacco EA7 non riesce ad andare al tiro in tempo utile. Jerrels va a segno dalla media ma Pocius si sblocca in penetrazione bucando la difesa biancorossa; Samardo Samuels è bravo a convertire un tiro da sotto ma Jankunas risponde con un tiro dal mezzo angolo. Ancora Jankunas va a segno dalla lunetta (1/2)  e Pocius firma la tripla del -3 Zalgiris (59-56). Ottimo attacco di Milano convertito in tre punti da Haynes a cui risponde di nuovo Jankunas da sotto (con assist no-look di Jasikevicius), Chiotti mette un 1/2 dalla lunetta a cui segue un tiro sulla sirena sbagliato da Pocius che fa chiudere il quarto sul 63-58 per un’Olimpia un pò in affanno in questi 10 minuti.

IV Quarto

Gli ultimi 10 decisivi minuti vengono inaugurati da un errore di Lipkevicius e uno di Haynes, a smuovere il tabellone ci pensa Melli dalla lunetta (2/2), a cui segue un gioco da 3 punti di Klimavicius per il -4 Zalgiris (65-61). Un importante rimbalzo offensivo di un prezioso Chiotti viene convertito in un jumper di Melli da 2 punti per il suo 16esimo punto della serata; Gentile spara un airball da tre punti e dall’altra parte Dentmon subisce il terzo fallo di Melli andando poi a segno con un 2/2 dalla lunetta (67-63). Rientrano Samuels e Jerrels per Haynes e Chiotti ed è proprio il numero 24 dell’EA7 che commette il proprio quarto fallo (chiamata discutibile), Javtokas mette a referto un 2/2 dalla linea della carità per il -2 lituano a 6 minuti dal termine. Tre falli in un’azione (Jankunas, Javtokas e Pocius) fanno raggiungere il bonus ai lituani, Langford mette un 1/2 dalla lunetta, Melli troneggia a rimbalzo e Moss mette la bomba del +6 che fa esplodere il Forum. Lo Zalgiris non riesce più ad andare a bersaglio, quindi Milano conquista un altro viaggio in lunetta con Langford che fa 1/2 portando i suoi avanti di 7 a 4.30 dal termine. Una tripla sbagliata da Lipkevicius ridà la palla all’Olimpia: Jerrels riconduce i suoi alla doppia cifra di vantaggio con un tiro dalla lunga distanza e dall’altra parte Pocius è bravo a pescare il fallo di Melli mettendo poi a segno un 2/2 ai tiri liberi; Samuels conquista un altro rimbalzo in attacco nell’azione successiva, imitato subito da Melli, che al terzo tentativo converte il tap in del nuovo +10. Mancano due minuti alla fine quando Melli va ancora a segno imbeccato splendidamente da Samuels e, francamente, dà l’impressione che la partita si avvii verso la prima vittoria per Milano in questa Eurolega. Melli in seguito commette il proprio quinto fallo ma esce sotto lo scroscìo di applausi del Forum (finalmente, diremmo noi), Pocius mette i due liberi del -10 ma Langford si dimostra un killer spietato infilando una tripla frontale chie chiude la partita. L’ultimo minuto e mezzo vede Jasikevicius mettere a segno un 2/2 dalla lunetta e una facile penetrazione (82-73), dall’altra parte l’attacco di Milano non riesce ad andare al tiro in tempo utile permettendo allo Zalgiris di riavvicinarsi sull’82-75 finale.

Olimpia EA7 Milano: Haynes 6, Gentile 5, Cerella 2, Melli 20, Toure NE, Chiotti 3, Merlati NE, Langford 9, Samuels 4, Wallace 3, Moss 16, Jerrells 14.

Zalgiris Kaunas: Cizauskas 2, Pocius 16, Vene, Lipkevicius 2, Klimavicius 7, Jankunas 16, Javtokas 12, Jasikevicius 10, Milaknis, Kupsas NE, Dimsa NE, Dentmon 10.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.