Eurolega, Gruppo B, Day 5: Langford straripante, Moss glaciale, Milano supera lo Strasburgo

Home

gentilesorpresoorizzad-anteprima-600x399-972160

Olimpia EA7 Milano – Strasburgo 81-72 (19-18, 15-10, 23-23, 26-21)

L’Olimpia Milano cerca la terza vittoria della propria Eurolega, successo che sarebbe estremamente importante per la classifica e che permetterebbe alla squadra meneghina di portarsi in solitaria al terzo posto nel Gruppo B, sul 3-2 esattamente come l’Efes, secondo. Davanti un avversario sulla carta modesto, uno Strasburgo ancora privo di vittorie nella competizione e fermo sullo 0-4.

I Quarto

Milano parte con uno starting five formato da Curtis Jerrells, Keith Langford, Alessandro Gentile, CJ Wallace e Samardo Samuels, i francesi rispondono con Ricardo Greer, Louis Campbell, Kevin Murphy, Antoine Diot e Alexis Ajinca. Il primo canestro del match porta la firma di Wallace (2-0), Gentile fa 4-0, ma lo Strasburgo dimostra di esserci e impatta a quota 6 con Ajinca. Una tripla di Campbell vale il +3 dei francesi (6-9), ma prima Samuels, poi Langford da dietro l’arco e infine Jerrells ricacciano indietro gli avversari (13-9). Milano mantiene il vantaggio, poco dopo Samuels segna il 17-13, ma Leloup negli ultimi secondi del quarto segna tre punti per accorciare a 19-18, punteggio con cui si chiude la frazione.

II Quarto

Duport apre il secondo periodo portando avanti lo Strasburgo (19-20), ma immediata è la risposta dell’Olimpia che torna a condurre con la tripla di Haynes. Diot firma il nuovo vantaggio, ma Langford riporta Milano a +3 (26-23). Le squadre si scambiano canestri, con i meneghini che mantengono sempre 3 punti di vantaggio grazie a Samuels. Melli subisce il fallo di Ajinca durante un tiro dalla distanza e, realizzando i tre liberi, scrive il +6 (34-28) su cui si conclude la prima metà di gara.

III Quarto

Il terzo quarto non vede canestri per più di un minuto, la situazione si sblocca con il layup di Jerrells (36-28), ancora il playmaker di Milano poco dopo firma il primo vantaggio in doppia cifra dei suoi (39-29). Greer, Campbell e Ajinca non ci stanno e riportano lo Strasburgo a -4 (41-37), ma due triple consecutive dei bianco-rossi, prima con Langford e poi con Wallace, ristabiliscono i 10 punti di margine. Ajinca fa ancora -6, ma Langford è scatenato: due triple consecutive che infiammano il Forum scrivono il massimo vantaggio di Milano sul +12 (55-43). I francesi riescono a rientrare fino al -4 con i canestri di Ajinca e Leloup (55-51), ma è Samuels ad avere l’ultima parola, segnando i punti del 57-51.

IV Quarto

Ajinca apre l’ultimo periodo con il momentaneo 57-53, Moss però trova i primi punti della propria partita da dietro l’arco (60-53), poco dopo l’ex Siena replica da due punti (62-53), ma lo Strasburgo è un osso duro e con Duport e Campbell torna a -2 (62-60). Moss, che dimostra sangue freddissimo, segna un’altra tripla (65-60), mentre Melli fa respirare Milano (67-60). Langford segna la quinta tripla della sua partita (70-62), Haynes riporta Milano a +10 (75-65) dalla lunetta, Gentile rincara la dose in schiacciata (77-65), ma i francesi non mollano e tornano sul 77-671 grazie a Diot. Manca troppo poco tempo per tentare una rimonta, Moss (13 punti, tutti nell’ultimo quarto) e Samuels sigillano la vittoria dell’Olimpia, che conquista il successo per 81-72.

MVP: Keith Langford, 25 punti, 3 rimbalzi, 3 assist, 5/9 da 3 punti.

Peggiore in campo: Greer, 6 punti, 3/9 dal campo.

Olimpia EA7 Milano: Haynes 5, Gentile 9, Cerella NE, Melli 5, Tourè NE, Chiotti, Langford 25, Samuels 12, Wallace 5, Lawal, Moss 13, Jerrells 7.

Strasburgo: Toupane, Diot 11, Leloup 8, Lacombe, Campbell 17, Greer 6, Duport 6, Francois NE, Abromaitis 6, Ajinca 16, Murphy 2.

Arbitri: ARTEAGA, JUAN CARLOS [ESP], BIRICIK, MURAT [TUR], PAPAPETROU, PETROS [GRE]

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.