Eurolega, Gruppo C, Day 2: Siena crolla a Monaco

Home

Bayern Monaco-Montepaschi Siena 89-79

I QUARTOBAY

La Mens Sana di Crespi schiera Hackett-English-Carter-Ortner e Hunter, contrapposti a Bryant-Savovic-Delaney e Benzing. Partenza positiva per i toscani che rispondono a Bryant e Benzing, portandosi a +5 (11-16), con Hunter e Carter. Ma, purtroppo, è l’ultimo vantaggio dei senesi, poichè i tedeschi segnano due triple consecutive e si portano in vantaggio, con Bryant e Delaney. Nonostante una buona gestione del gioco di Hackett, i suoi compagni faticano troppo e non riescono a recuperare lo svantaggio. Verso la fine Viggiano porta Siena al 20 pari, ma Taylor segna all’ultimo e il primo periodo si chiude con un +2 per i locali (22-20)

II QUARTO

Il Bayern, pur non dominando, mostra più sicurezza rispetto ai senesi e ne approfitta per raggiungere il +8, grazie ad una gran giocata di Schaffartzik. Siena troppo discontinua, alterna giocate spettacolari a blackout clamorosi. Il Bayern coglie la palla al balzo e dopo aver fermato il parziale di 6-0 firmato da Rochestie, reagisce e il duo Bryant-Delaney, in trance agonistica, portano i tedeschi al +13 (46-33) dopo 20 minuti.

III QUARTO 

La difesa del Bayern innervosisce Siena. Quest’ultimi faticano a costruire e si trovano sempre sotto la doppia cifra di svantaggio. Si scuote Ortner, ma Djedovic ripristina la situazione. Il lungo senese rischia un tecnico per un fallo su Djedovic, ottima la difesa dei tedeschi che pressano continuamente Hackett, tagliandolo fuori dal gioco. Carter ci prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma il Bayern è troppo attento e n0n concede nulla a Siena. Djedovic sale di giri e mette in crisi la difesa della Mens Sana. La forbice si allarga, +15, +16 e +19 in pochi attimi. Benzing chiude il terzo quarto con due liberi che fissano il 70-52 per i tedeschi.

IV QUARTODaniel Hackett

L’ultimo periodo utile solo per le statistiche. Siena ci prova lo stesso, ma il Bayern mostra sicurezza e si porta a casa una vittoria meritata di fronte ad una Montepaschi troppo discontinua e incapace di aggirare l’ottimo sistema difensivo programmato dal coach Pesic. Il Bayern tocca il +26, ma rischia di sciupare, quando la Mens recupera 16 punti e deve ringraziare Delaney, che con una bomba frena l’incredibile tentativo di rimonta dei toscani. Da salvare il cuore di Siena, che non molla nemmeno sul +26, ma bisogna rivedere la concentrazione, troppi blackout in attacco e la difesa presenta alcuni buchi. Con un pò di attenzione forse sarebbe finita diversamente.

Monaco: Troutman 6, Hamann, Schaffartzik 2, Staiger 10, Benzing 9, Djedovic 14, Zipser, Delaney 20, Idbihi 6, Savovic 5, Taylor 2, Bryant 15. Coach: Pesic.
Siena: Viggiano 4, Hunter 9, Cournooh, Rochestie 13, Carter 14, Ress 3, Ortner 11, Udom, Hackett 8, English 12, Green 5. Coach: Crespi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.