Eurolega, Gruppo C, Day 3: Siena cade ancora, un prestazione opaca condanna i toscani

Home

hackett_getty

Stelmet Zielona Gora-Montepaschi Siena 73-65

I Quarto

La Montepaschi spera di trovare la prima vittoria stagionale in Eurolega alla terza giornata proprio contro Gora, compagna di sventura e quindi sul fondo della classifica a zero punti come i toscani. Gora parte velocemente piazzando un 4-0 iniziale a cui risponde Carter con una un tripla a cui, due minuti dopo, aggiunge un lay-up(4-5). Il punteggio ci parla di una partita tesa e nervosa, infatti al 7′ ci troviamo sul 10-10 con il solito Carter in stato di grazia(8 punti per lui finora). A questo punto i toscani provano l’allungo con una conclusione da oltre l’arco di Jeff Viggiano, ma prontamente gli avversari rispondo con un break di 6-0 che va disegnare il punteggio finale del primo quarto, dopo l’ultima conclusione di Eyenga stoppa da Hunter: 16-13.

II Quarto

In avvio si seconda frazione gli avversari provano a creare il solco, ma Siena rimane in scia nonostante non riesca a ricucire il piccolo gap creatosi a fine primo quarto. Al 4′ ci troviamo sul 25-20 per i padroni di casa dopo una tripla di Walker. Carter avvicina i suoi con un’altra conclusione dall’arco andata a bersaglio(25-23), ma, come detto in precedenza, non si riesce mai a ricucire totalmente il piccolo svantaggio che a due minuti dal termine del primo tempo raggiunge i sei punti(31-25) con il dodicesimo punti di Eyenga. A 24” dal termine Koszarek aumenta nuovamente il distacco con altri due punti(35-27) e costringe Crescpi al time-out per disegnare il possesso finale del tempo, così da evitare un svantaggio quasi in doppia cifra. Viggiano non riesco però ad insaccare la tripla e si va negli spogliatoi con i padroni di casa in vantaggio per 35-27.

III Quarto

L’intervallo fa bene ai toscani che partono fortissimo all’inizio del terzo quarto. Crespi orchestra un’ottima difesa che porta i toscani a un 0-7 di parziale(35-34) grazie a due canestri di Rochestie e una tripla di Daniel Hackett. Il coach avversario è costretto a chiamare time-out e fare una una funzionale ramanzina ai proprio giocatori che, prontamente appresa la lezione, riportano il vantaggio a più cinque(39-34). I toscani però rispondono bene e trovano il meritato pareggio(39-39) con l’affondata di Ortner prima e la tripla di Ress subito dopo. Un match combattuto, anche se non a punteggi altissimi. Dopo 1’30” a canestri inviolati, ai padroni di casa bastano 40” secondi per riportarsi sopra di sei(45-39) grazie a Koszarek e Kamojski. Siena prova a riavvicinarsi guidata da Daniel Hackett autore di quattro punti e propiziatore del canestro di Othello Hunter per il 47-44, ma lo stesso Hunter commette il suo quarto fallo della partita e manda Walker in lunetta(2/2 e 49-44). I campioni nostrani hanno anche due triple sul finire di quarto per accorciare le distanze, ma Green e Hackett sbagliano entrambi. Gora ancora in vantaggio dopo tre quarti: 49-44.

IV Quarto

Il copione non cambia nemmeno in apertura dell’ultima frazione, con Barlow che da oltre l’arco mantiene i sei punti che dividono le due squadra più o meno dall’inizio del match(52-46) dopo una timido tentativo di rimonta dei mensanini. Carter prova a ridurre lo svantaggio con una tripla(non benissimo dall’arco, 4/11 finora per l’americano) ma gli avversari non concedono mai la giugulare ad una rimonta vera e propri e si mantengono sempre a due possessi di distanza( Koszarek con cinque punti, dodici punti per lui fino ad adesso; 57-51). Siena ci prova di nuovo, arriva ancora una volta al meno tre con la bomba di Rochestie(59-56) ma viene sempre ricacciata dietro da un Koszarek in stato di grazie(tripla per il 62-56). Al 6′ troviamo i soliti sei punti di svantaggio(64-58) con l’ultimo punto dei toscani segnato da Daniel Hackett che non ci sta a perdere ma non riesce a prendere il controllo della partita, limitandosi ad evitare che i suoi affondino totalmente( si guadagna un minuto dopo i due liberi, entrambi messi a segno, del 66-63; dodici punti per lui, settimo fallo subito). Purtroppo manca poco tempo alla fine della partita e i due liberi di Zajmoski mettono nuovamente cinque punti di distacco tra i due team. Carter non ci sta, subisce fallo e non sbaglia in lunetta(68-65). Crespi ricorre al fallo sistematico, si dà il via alla giostra dei liberi: Zajmoski non sbaglia nemmeno in quest’occasione, Hackett sbaglia il lay up dall’altra parte. Zajomoski si guadagna un gioco da tre punti con il successivo contropiede, ritoccando così il punteggio finale, anche in vista di eventuali arrivi a parità di punti nel girone: Siena cade per la terza volta in tre partite, Gora vince 73-65 e si porta a casa la prima W della propria stagione europea.

Migliore in Campo: Koszarek. Ricaccia sempre indietro i toscani quando sembrano sul punto di rimontare, è preciso al tiro anche se perde troppi palloni;

Peggiore in Campo: Viggiano, era davvero in campo?

Stelmet Zielona Gora: Aaron n.e, Walker 7, Barlow 7, Chanas 0, Hycraniuk 4, Eyenga 13, Dragicevic 12, Kucharek n.e, Brackins 6, Sroka 0, Zamojski 9, Koszarek 15.

Montepaschi Siena :Viggiano 7, Hunter 2, Cournooh n.e, Rochestie 11, Carter 16, Ress 8, Ortner 4, Udom n.e, Hackett 12, English 3, Green 2.

Arbitri

ROCHA, FERNANDO [POR]
BAUMANIS, INGUS [LAT]
JIMENEZ, BENJAMIN [ESP]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.