Eurolega, Gruppo D, Day 2: agili vittorie per Lokomotiv Kuban e Maccabi Electra

Home

eurolyga-lokomotiv-kuban-lietuvos-rytas-gyvai-23057

Lokomotiv Kuban – Lietuvos Rytas 68-53

Si giocava una partita tra due squadre vincenti alla prima, ma in questo secondo atto solo una delle due poteva volare a punteggio pieno e ad avere la meglio alla fine sono stati i russi del Lokomotiv Kuban. I padroni di casa partono subito forte, grazie a Derrick Brown e Marcus Williams raggiunge subito il 13-3 dopo 5 minuti di gioco. I russi mantengono un largo vantaggio e con la tripla di Glyniadakis che accorcia le distanze il primo quarto termina 19-10. Darius Songaila e Renaldas Seibutis riportano il Lietuvos a -6 in avvio di seconda frazione, ma Brown è in serata e ricaccia gli avversari a -8 con un canestro in contropiede. L’ex Milano Richard Hendrix segna il canestro del +13, mentre poco dopo schiaccia su alley-oop per chiudere il secondo periodo con il Kuban avanti 39-27. Per più di due minuti all’inizio della ripresa il Lietuvos non trova il canestro, poi però si sblocca e con Gecevicius arriva fino al -8. Sempre Brown, migliore in campo, risponde ai lituani e ristabilisce un vantaggio cospicuo, +14, per il Lokomotiv, un’altra schiacciata di Hendrix poco dopo scrive il 51-34, massimo vantaggio per i padroni di casa. Il terzo quarto si chiude 55-41. Ancora Hendrix, tra i migliori dei suoi, apre l’ultimo periodo con 4 punti consecutivi, il Lokomotiv Kuban riesce ad accrescere il proprio vantaggio fino al 64-49, con tre minuti sul cronometro per il Rytas è impossibile recuperare ed è costretto ad arrendersi.

Lokomotiv Kuban: Grigoryev 2, Brown 22, Williams 4, Hendrix 17, Kalnietis 6, Bykov 8, Likhodey, Jasaitis 2, Zubkov NE, Zhukanenko, Maric 3, Simon 4.

Lietuvos Rytas: Tepic 5, Babrauskas, Seskus NE, Palacios, Seibutis 5, Glyniadakis 11, Gecevicius 11, Orelik, Cook 6, Bendzius, Songaila 7, Jelovac 8.

6476229989_f4e2c1cb0a

Maccabi Electra – Crvena Zvezda Telekom

Al contrario di Lokomotiv Kuban e Lietuvos Rytas, la sfida tra Maccabi Electra e Stella Rossa Belgrado vede di fronte due squadre sconfitte settimana scorsa. Il Maccabi trova così tra le mura amiche il primo successo di questa Eurolega a. Il primo quarto è aperto dai tiri liberi di Jaka Blazic, ma due triple degli israeliani fanno 6-2. Joe Ingles inizia forte e il vantaggio aumenta fino a 11-5, poi a colpire è Sofoklis Schortsanitis per il 14-8. Verso la fine di quarto la tripla di David Blue incanala la partita subito in favore del Maccabi, che si porta avanti 21-12 e chiude il periodo in vantaggio 21-14. Nel secondo periodo la Stella Rossa accorcia a -6, ma il Maccabi trova la forza di allungare ulteriormente fino a raggiungere il 33-22. Boban Marjanovic porta i serbi a -5, Charles Jenkins a -3 subito dopo, ma un parziale di 8-0 rende di nuovo tutto inutile, il secondo quarto termina con il Maccabi in vantaggio 43-32. Nel terzo periodo il divario aumenta fino al +19 per il Maccabi e si chiude con il punteggio di 73-56. Nell’ultimo quarto Devin Smith porta gli israeliani a +26, la Stella Rossa riesce ad accorciare e a rendere meno amara la sconfitta, ma ora si fa difficile per il passaggio del turno.

Maccabi Electra: Rice 6, James 13, Smith 17, Hickman 10, Ingles 16, Tyus, Pnini, Cohen NE, Ohayon 10, Blue 11, Landesberg, Schortsanitis 13.

Crvena Zvezda Telekom: Cvetkovic, Mitrovic, Lazic 4, Blazic 17, Simonovic 6, Marjanovic 20, Radenovic 10, Katic 2, Ristic NE, Nelson 10, Jenkins 11, Schilb 2.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.