Eurolega, Gruppo D: l’Unicaja fa il colpaccio a Mosca ed infligge la prima sconfitta europea ai russi

Coppe Europee Eurolega Home

Cska Mosca – Unicaja Malaga 78-86

(20-17; 23-25; 22-19; 13-25)

mindaugas kuzminskas

Bella quanto importante vittoria dell’Unicaja Malaga di coach Plaza che mantiene l’imbattibilità europea e conquistando la prima piazza solitaria, scalzando proprio il Cska Mosca, avversario battuto in casa propria questa sera.
Primo quarto sostanzialmente equilibrato con i padroni di casa che sembrano avere abbastanza in mano le redini della partita con il solito Teodosic a giostrare le danze e chiudono la prima frazione in vantaggio 20 a 17.
Anche nella restante parte del primo tempo il migliore in campo è l’equilibrio, nonostante un Higgins veramente in serata (uno dei pochi tra le fila russe) che prova più volte a breakare per dare uno strappo importante ma i suoi tentativi sono vani perché al ventesimo il tabellone luminoso del palazzetto moscovita segna solo +1, 43 a 42.
Il Cska, spinto dal proprio pubblico di casa, riesce a mantenere le redini della partita in mano ma non si può affatto dire che i tifosi abbarbicati sulle tribune siano certi che alla fine saranno i primi beniamini a spuntarla: infatti all’ultimo intervallo obbligatorio del match siamo sul 65 a 61 per i padroni di casa; vantaggio discreto ma non rassicurante, soprattutto se giochi contro Kuzminskas e Edwin Jackson.
I due sopracitati si accendono letteralmente nella quarta frazione e demoliscono il Cska a suon di triple: il parziale di 13 a 25 negli ultimi dieci minuti spiega quanto l’Unicaja, guidato da quei due, abbia dominato in questo frangente e la vittoria per 86 a 78 è la conseguenza di quanto emerso sul campo.

Cska: Higgins 17, De Colo 14, Hines 13.

Unicaja: Jackson 24, Kuzminskas 22, Markovic 10.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.