Eurolega, Milano-ASVEL, le pagelle: Shields è monumentale, Hines ed Hall decisivi

Coppe Europee Eurolega Home

Quinta vittoria in altrettante partite di Eurolega per l’Olimpia Milano di coach Ettore Messina, che sconfigge 73-72 al Forum di Assago un’Asvel combattiva, che ha condotto per gran parte della gara; di seguito le pagelle biancorosse del match:

Melli 7: 14 punti e 6 rimbalzi, una costante presenza in campo nelle rotazioni difensive decisive del quarto periodo, insieme ad Hines il leader di questa squadra.

Grant NE

Rodriguez 5,5: due assist illuminanti ma in attacco incide poco in generale, paga la scarsa propensione difensiva contro le due guardie degli ospiti e Messina preferisce, giustamente, tenerlo seduto per gran parte della gara (solo 15′ in campo).

Tarczewski SV

Ricci 7: un’altra prova maiuscola in Eurolega, gioca molti minuti da 3 nel quarto periodo ma infila 3 triple su altrettanti tentativi, i 18 minuti che gli concede Messina sono emblematici della sua versatilità in campo.

Hall 6,5: la tripla decisiva vale un voto e mezzo in più in pagella, per 39 minuti gioca da voto 5 ma quel canestro è da gran giocatore.

Delaney 7: finalmente un Delaney continuo, che si ripete dopo l’ottima gara con l’Efes, in difesa fa quel che può, ma i 6 falli subiti dimostrano l’incisività del suo gioco offensivo.

Mitoglou 5: la peggior partita del greco in Europa finora, sembra fuori posto in una partita come questa, dove c’è da sporcarsi le mani e non entra mai in ritmo.

Daniels SV

Shields 7,5: a tempo perso cerca di limitare Okobo e Jones in difesa, mentre dall’altra parte nel secondo tempo fa quello che vuole, un po’ impreciso dall’arco ma in penetrazione è un’ira di Dio.

Hines 7: 8 rimbalzi, di cui 4 offensivi (ed uno decisivo) contro una squadra atletica come l’ASVEL sono un’opera d’arte, efficace in attacco quanto basta.

Datome 6,5: una buona prova di Gigi in soli 14′ di gioco, avrebbe meritato più minutaggio ma nel finale Messina gli ha preferito Ricci, ed ha avuto ragione.

Coach Messina 7: subisce un po’ troppo le iniziative di Jones ed Okobo, Hall e Mitoglou gli danno una giornata di pausa e si inventa Ricci da 3 nel quarto periodo, una mossa che svolta la partita. Giusto panchinare Rodriguez nel finale per scelta difensiva, la fiducia a Hall nell’ultimo minuto azzardata, ma ha avuto ragione lui, eccome.

Foto: euroleague.net

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.