Buona la seconda per il Lokomotiv, rimonta e vittoria sull’Efes

Coppe Europee Eurolega Home

 

Malcom Delaney, punti e di valutazione 

Lokomotiv Kuban Krasnodar 78-77 Anadolu Efes Istanbul

(13-21; 24-22; 16-16)

Dopo un esordio positivo da ambo le parti, Efes e Lokomotiv si affrontano in Russia per contendersi il momentaneo vantaggio nel gruppo E.

La partenza è ragionata e lucida per entrambe le squadre, caraterizzata da poche scorribande offensive e da attente scelte nella metà campo difensiva che limitano il fatturato totale della prima metà di periodo a 14 punti. Il Lokomotiv segna solamente 4 punti nei primi 4 minuti, ma lo scarso apporto offensivo dei padroni di casa non viene punito da un Efes non troppo preciso che al giro di boa si ritrova addirittura sotto per 8-6. Nonostante lo svantaggio però gli ospiti escono dal letargo iniziale e infilano un parziale di 12-2 che sentenzia il primo periodo: la tripla di Zubkov per il -5 viene infatti ribattuta dal gioco da tre punti di Derrick Brown, che chiude i primi 10 minuti sul 13-21.

La tripla di Heurtel in apertura di secondo quarto regala ai turchi il massimo vantaggio della partita sul 13-24, ma allo spunto della guardia francese risponde Delaney con altri 3 punti. L’Efes prova a macinare gioco a danno degli avversari mentre i russi cercano di ridurre il margine di svantaggio: dopo un primo tempo in sordina l’attacco di Krasnodar comincia finalmente a girare, ma  24 punti dei padroni di casa nei secondi 10′ limano di sole due lunghezze il passivo, grazie alla seconda tripla di Delaney per il 37-43.

ll 5-2 di parziale sull’asse Claver-Randolph alla ripresa delle operazioni riporta sotto i russi di sole 3 lungezze (42-45), e dopo il canestro di Tyus è ancora Randolph a portare i suoi sotto di una sola lungezza sul 46-47. Diebler prova a scuotere i suoi con la tripla ma i canestri di Claver e Delaney impattano il risultato a quota 50; i padroni di casa sbagliano più volte il tiro del potenziale sorpasso, e l’Efes costruisce sugli errori degli avversari un parziale di 9-3 che regala ossigeno ai turchi, avanti di 6 lunghezze al suono della terza sirenza (53-59).

Squadre a secco nei primi due minuti dell’ultimo periodo e punteggio che si sblocca solo a 7:51 dalla fine con i liberi del +8 per Derrick Brown, che dopo il canestro di Broekhoff segna anche la tripla del +9 (55-64). I padroni di casa però sono tutt’altro che vinti, e in men che non si dica piazzano un parziale di 15-5 propiziato dai canestri di Delaney, che ribalta il risultato e riporta i russi in vantaggio sul 70-69. Heurtel fa 3/3 dalla lunetta, Delaney segna il 25esimo punto per il nuovo vantaggio, ma ancora Heurtel riporta i suoi in parità per ben 2 volte. A 24 secondi dalla fine Broekhoff si alza ancora da tre punti e infila la tripla che di fatto decide la partita: l’infinito Heurtel porta ancora i suoi sotto di 1, ma dopo lo 0/2 di Draper ai liberi Derrick Brown sbaglia il tiro della vittoria e la partita si chiude sul 78-77.

Tabellini.

Lokomotiv Kuban Krasnodar: Delaney 25 (5a), Randolph 16 (9r), Claver 12, Broekhoff,  Zubkov, Bykov 5, Singleton, Vorokov 4, Draper 2.

Anadolu Efes Istanbul: Heurtel 16 (6a), Brown 15 (11r), Osman 11 (8r), Granger 9, Tyus 8, Dunston 7, Diebler 6, Batuk 3, Saric 2

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.