Eurolega, Top 16, Gruppo E, Day 3: il Pana rimane a punteggio pieno, Malaga sconfigge il Fenerbahce e spinge i Turchi già sull’orlo del burrone

Home

 

Panathinaikos Athens – Anadolu Efes Istanbul     78-64

dimitris-diamantidisTerza gara nelle Top 16 e terza vittoria per i greci del Panathinaikos, mentre i turchi dell’Efes devono far fronte alla terza sconfitta in altrettante partite.

Due triple di Diamantidis nel primo quarto mettono subito in chiaro chi sarà il dominatore del match, anche se l’Efes riesce a rimanere a contatto grazie ai canestri di Balbay e ad una conclusione dalla lunga di Bjelica sulla sirena del primo quarto, che si conclude sul 23-21 per i greci; nonostante il Pana sembri riuscire a segnare ogni volta che alza la mano per tirare, i turchi si affidano ancora a Balbay ed a Savanovic per mantenere la partita sui binari della parità: ci pensa allora l’esperto Mike Batiste a dare la scossa alla gara alzandosi dalla panchina mettendo a segno 6 punti ed un assist negli ultimi 3 minuti del quarto, che mandano le squadre al riposo sul 37-36. Lasme e Gist fanno sentire la propria presenza nel pitturato portando avanti i verdi fino al 49-41 ma l’Efes non muore mai e si appoggia alle giocate di Planinic e Bjelica, al 30′ siamo 60-54. Ci pensa Dimitris Diamantidis nel quarto periodo a dare la vittoria ai suoi: 5 punti consecutivi all’inizio del parziale e la tripla del +11 (dopo che l’Efes si era rifatto sotto) sigillano il match, il +14 finale è anche il massimo vantaggio del Pana nella gara.

Panathinaikos Athens: Diamantidis 17+9ast, Lasme 16+8, Curry 12, Gist 11, Fotsis 6, Ukic 6, Batiste 6, Maciulis 3, Giankovits 1, Bramos, Pappas ne, Mavrokefalidis ne.

Anadolu Efes Istanbul: Planinic 13, Savanovic 11, Balbay 11, Vasileiadis 8, Bjelica 8, Gordon 6, Erden 4, Batuk 3, Kilicli, Osman, Kosut ne, Gonlum ne.

 

Unicaja Malaga – Fenerbahce Ulker Istanbul     89-75

f95af0d0d7855f62f660bee4cde40108-77942-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427eSeconda vittoria consecutiva per gli spagnoli e seconda vittoria di fila contro un avversario turco, questa volta a soccombere di fronte a Dragic e compagni è stata la corazzata del Fenerbache di coach Obradovic.

L’inizio è tutto per Malaga che piazza un parziale di 8-1 grazie ai canestri di Fran Vazquez (che sarà costretto ad abbandonare il campo nel secondo quarto a causa di una slogatura alla caviglia sinistra) ma il Fener risponde subito con Bogdanovic e Zoric, il primo parziale si chiude in perfetta parità: 19-19. Tre tiri dalla lunga distanza in rapida successione di un caldissimo Linas Kleiza portano i turchi avanti di 6 punti, ma Caner-Medley ed Hettsheimeir mantengono gli spagnoli a contatto fino al -2 (37-39) di metà partita; al rientro dagli spogliatoi sono Mahmutoglu e McCalebb a guidare la squadra di coach Obradovic, che però deve far fronte all’entrata in partita di Zoran Dragic, grazie al quale Malaga si aggrappa per entrare negli ultimi 10 minuti con solo 4 punti da recuperare. L’ultimo parziale si apre con le due squadre che non riescono a segnare per ben due minuti, ci pensa quindi Dragic a scaldare il pubblico mettendo a segno ben 10 punti nel quarto: Malaga chiude la gara con un super-parziale di 15-0 grazie al quale si aggiudica la seconda vittoria nelle Top 16.

Unicaja Malaga: Dragic 24, Toolson 12, Suarez 11, Stimac 10, Granger 9, Hettsheimeir 9, Caner-Medley 8, Vazquez 4, Kuzminskas 2, Calloway, Vidal, Sabonis ne.

Fenerbahce Ulker Istanbul: Mahmutoglu 19, Kleiza 17, McCalebb 16, Zoric 9, Preldzic 5, Vidmar 5, Bogdanovic 4, Bjelica, Onan, Sipahi, Birsen ne, Turkyilmaz ne.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.