EUROLEGA, TOP16- GRUPPO E: Il Fener difende il proprio parquet con un buon Datome

Coppe Europee Eurolega

FENERBAHCE ISTANBUL – PANATHINAIKOS ATHENS 82-75

(28-18; 46-43; 62-58)

La seconda parte di questo inizio di Top16 vede come big match la sfida tra i turchi del Fenerbahce, del capitano azzurro Gigi Datome, e i greci del Panathinaikos, del sempre-verde Diamantidis.

Gli ateniesi arrivavano da ben quattro vittorie in successione, con un grande Nick Calathes come punto di riferimento (soltanto 9 punti e 1 rimbalzo in 29’ stasera) a dar supporto al numero 13 appena citato, ma la loro forte difesa perimetrale non è bastata per tenere a bada la formazione casalinga. Infatti, i padroni di casa hanno sfruttato l’atletismo del trio Vesey-Antic-Udoh, senza contare l’apporto di giocatori come l’azzurro stesso e Bogdanovic.

Bogdanovic  è risultato fondamentale per la vittoria
Bogdanovic è risultato fondamentale per la vittoria

Il Fener, infatti, ha subito cercato la fuga: un super break piazzato da Datome, Udoh e Antic scava il primo solco. Il Pana tenta di rimediare, facendo la voce grossa sotto canestro, ma al 10’ il punteggio dice 28-18. Nella seconda frazione, però, sono i greci che tallonano gli avversari. Nel giro di 5’, i bianco-verdi rimontano e si portano a soli due possessi di svantaggio (35-30 al 15’). L’equilibrio la fa da padrone e al lungo intervallo sono solo 3 i punti che separano le formazioni (46-43 al 20’). I giochi riprendono, ma è la formazione turca che rientra sul parquet con maggior energia (54-47 al 25’). Sembra fatta, ma mai sottovalutare un team come quello di Diamantidis e compagni: nei 4’ successivi, il Pana infatti riesce a recuperare, portandosi in vantaggio per la prima volta dall’inizio del match. Un mini-break di 6-0 però rimette le cose a posto per la formazione casalinga (62-58 al 30’). Nell’ultima frazione, però, la difesa del Fener regge gli assalti degli avversari, concedendo la miseria di soli 7 punti dal campo (73-66 al 35’). Il canestro viene attaccato più volte da Datome e i suoi compagni, così che gli ultimi minuti restanti possano essere di un’abile gestione del punteggio (82-75 al 40’).

M. Raduljica, qui in maglia Serbia, non è bastato per conquistare la vittoria
M. Raduljica, qui in maglia Serbia, non è bastato per conquistare la vittoria

Per la squadra di Obradovic, spiccano ben 5 uomini in doppia cifra (Datome, Vesely, Bogdanovic, Antic e Udoh). Agli ateniesi non sono bastati i 28 complessivi della coppia Gist-Raduljica.

 

FENERBAHCE ISTANBUL: Hickman 2, Udoh 16, Antic 12, Bogdanovic 12, Sloukas 4, Vesely 12, Kalinic, Dixon 9, Datome 15. All. Z. Obradovic

 

PANATHINAIKOS ATHENS: Pavlovic 10, Jankovic 8, Fotsis 6, Raduljica 14, Pappas 6, Feldeine, Diamantidis 5, Gist 14, Calathes 9, Kuzmic 3. All. A. Djordjevic

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.