Eurosport Supercoppa 2020, girone C: Venezia cerca la conferma ad alti livelli

Home Serie A News

Domani, giovedì 27 Agosto 2020, in Italia si tornerà a giocare una partita ufficiale di pallacanestro, dopo uno stop forzato durato la bellezza di 5 mesi e mezzo (non si gioca dal 7 marzo in campionato) a causa della pandemia da Coronavirus: il derby Milano-Cantù inaugurerà la Eurosport Supercoppa 2020, primo torneo ufficiale della stagione e che servirà alle squadre come test in vista della regular season, oltre che per cercare di vincere un trofeo.

In campo scenderanno tutte le squadre di Serie A, suddivise in 4 gironi, e noi di BasketUniverso vogliamo fornirvi una preview per inquadrare al meglio l’evento: in questo articolo tratteremo il Girone C, composto da Reyer Venezia, De Longhi Treviso, Pallacanestro Trieste e Dolomiti Energia Trentino.
Gli ultimi campioni d’Italia sul campo sono la squadra favorita al successo nel girone, ma le altre 3 squadre paiono agguerrite e pronte a dare battaglia.
REYER VENEZIA

La dirigenza dei lagunari ha confermato in estate tutto il blocco storico che da ormai 3/4 anni sta vincendo tutto quello che si può vincere in Italia: Stone, Tonut, Bramos, Watt, De Nicolao, Daye e Vidmar, insieme all’ormai certezza Chappell rimangono una delle squadre più competitive del nostro basket, forti anche del successo nell’ultima edizione della Coppa Italia. Isaac Fotu arriva per dare ulteriore profondità sotto canestro, ma lo spirito vincente rimane inalterato.

DE LONGHI TREVISO
La scelta della dirigenza di puntare su due giocatori presi dalla Serie A2 come Mekowulu e Carroll è una bella scommessa: entrambi hanno fatto vedere ottime cose nella seconda serie nazionale, e soprattutto il centro di nazionalità nigeriana potrebbe essere un ottimo lungo per il nostro campionato. La certezza si chiama ancora David Logan, che sarà ancora il go to guy in attacco, mentre molto dipenderà dalla maturazione di Nicola Akele come 4 titolare.
PALLACANESTRO TRIESTE
L’accoppiata Udanoh-Upson sotto canestro è sicuramente una delle più interessanti ai nastri di partenza del campionato, con un bel mix tra atletismo e tecnica: Doyle sarà la prima opzione offensiva della squadra di coach Dalmasson, mentre Mike Henry offrirà versatilità sui due lati del campo. Il nucleo italiano formato da Da Ros, Cavaliero, Laquintana, Alviti e Fernandez è ormai una certezza.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO
L’addio al basket di Aaron Craft ha privato Trento, ed in generale il basket italiano, di uno dei protagonisti del nostro campionato degli ultimi anni: l’Aquila ha deciso di sostituirlo con Gary Browne, la passata stagione playmaker titolare del Darussafaka. Sanders e Martin daranno un’impronta molto atletica al gioco di coach Brienza, che potrà contare anche sul gioco in post dei vari Pascolo, Maye e Williams.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.