F8, le pagelle di Avellino-Brindisi: memorabile derby del Sud portato a casa da Brindisi sul filo del rasoio

Home Pagelle Serie A

Avvio spumeggiante di Brindisi che chiude il primo quarto sul 28-12 contro un Avellino decisamente sottotono. A metà Brindisi è ancora avanti di 7, ma finalmente Avellino scende in campo e nel terzo quarto ne fa 40 (dopo averne realizzati 40 nella prima metà della partita, semplicemente incredibile!). Brindisi non ci sta e ribalta ancora il risultato, chiudendo la partita davanti di tre punti.

 

SIDIGAS SCANDONE AVELLINO

C. GREEN 7: nel primo quarto si prende la responsabilità del tiro in attacco ma sbaglia tanto dall’arco. Nella seconda frazione di gioco guida l’attacco avellinese con molta intelligenza, con la collaborazione del collega Sykes. Nel terzo periodo è lui a dare la scossa ad Avellino con una serie di canestri spettacolari. Per lui anche tanti rimbalzi oltre ai molti punti.

A. FILLOY 7,5: tante palle perse soprattutto nel primo quarto che permettono a Brindisi di prendere il largo. Con la sua grinta rilancia l’attacco irpino dopo un inizio assai deludente. Nel terzo periodo realizza il canestro del sorpasso di Avellino (52-51). Dà sempre il massimo per la sua squadra, anche quando è ormai sfinito. Conclude la sua partita con ben 19 punti, a dimostrazione di un’ottima prestazione.

L. CAMPANI 6: pochi minuti e quattro punti per lui. Comunque una prestazione di tutto rispetto.

O. SILINS 6.5: inizialmente la sua presenza in campo non si percepisce. Rompe il ghiaccio nel terzo quarto con una tripla, ma si vede che questa non è la sua partita. È comunque fondamentale per i suoi in fase difensiva.

L. CAMPOGRANDE SV

D. HARPER 7: entra nel secondo periodo e segna subito una tripla su assist di un super Filloy. Nel secondo quarto riporta sotto Avellino con i suoi canestri. Alla fine chiude con 14 punti.

L. D’ERCOLE (C) SV: pochi minuti per lui sul parquet nel secondo quarto, non è sicuramente al massimo della forma.

K. SYKES 7,5: completamente fuori dalla partita nel primo quarto, impalpabile. Ha dei cambi di velocità pazzeschi che gli permettono di battere anche l’ottima difesa di Chappell. È il leader indiscusso del ribaltone avellinese (tra le altre cose subisce anche sette falli). Purtroppo spreca l’ultimo possesso sbagliando un tiro dall’arco Dimostra comunque di essere un giocatore straordinario concludendo la sua partita con 23 punti.

H. NDIAYE 7: parte in quintetto, ma i primo quarto è deludente anche per lui. Nel secondo periodo realizza i primi due punti con un tap-in schiacciata davvero spettacolare. Tanti rimbalzi per lui e tante giocate da mozzare il fiato.

S. SPIZZICHINI 6:  entra in campo nel secondo quarto per permettere a Filloy di rifiatare. Realizza comunque 2 punti.

COACH, N. VUCINIC 6,5: L’avvio dei suoi è decisamente deludente e frustrante. Evidentemente nel corso dell’intervallo fa un ottimo discorso dando uno scossone ai suoi giocatori, nulla da dire. Non si inventa nessun cambio eccezionale, ma tiene in ritmo la squadra per tutta la seconda metà del match. Purtroppo non basta contro una spettacolare Brindisi.

 

 

HAPPYCASA BRINDISI

A. BANKS (C) 8: è il mago degli assist. Tante palle recuperate e tanti contropiedi. Insomma, è lui il leader di questa Brindisi. Mantiene costante l’attacco dei suoi anche nel momento di maggiore difficoltà. Esce si e no per la durata di un minuto, poi coach Vittucci lo ributta subito nella mischia. Rientrato realizza subito un gioco da tre punti, permettendo ai suoi di rimettere il naso davanti. Chiude il discorso partita con la schiacciata del definitivo 92-95.  Finisce con quasi 38 minuti giocati e 23 punti messi a segno: questo ci fa capire l’importanza di avere in campo un giocatore come lui.

J. BROWN III 8,5: è lui a guidare il ruggente inizio di Brindisi, non solo con i suoi 8 punti nel primo quarto, ma anche con tante palle recuperate. Dimostra di avere degli ottimi movimenti sottocanestro, e nell’ultimo periodo è autore di due stoppate spettacolari su Sykes. Per tutto il corso della partita lotta a rimbalzo con Ndiaye (che in altezza gli dà almeno una spanna!) e recupera palloni su palloni. Alla fine chiude con 23 punti segnati: la sua partita è monumentale e gli vale senza dubbio il titolo di MVP di serata.

E. RUSH 7.5: un nome una garanzia, la velocità è il suo marchio di fabbrica. Riporta Brindisi in partita nell’ultimo periodo, con pochi tiri a canestro perfettamente eseguiti. Viene costretto in panchina per cinque falli a due minuti dallo scadere del cronometro (gli viene fischiato un antisportivo). Conclude comunque in doppia cifra.

T. GAFFNEY 6.5: Coach Vittucci lo schiera nel quintetto iniziale. È l’archetipo del lungo moderno, capace di segnare anche da tre. Alla fine rimane fuori dalle rotazioni brindisine e chiude con soli 7 punti a referto.

R. MORASCHINI 6,5: fa vedere di essere in un incredibile stato di forma. Ogni tanto si intestardisce e perde qualche pallone di troppo. Chiude con 9 punti messi a segno.

D. WALKER 6,5: gli vengono concessi pochi minuti, ma lui li sfrutta al massimo mettendo a referto 11 punti. Realizza due triple importanti per i suoi, che impediscono ad Avellino di prendere il largo nel terzo quarto.

J. WOJCIECHOWSKI 6: gli vengono concessi pochi minuti sul parquet, ma in momenti comunque decisivi. Autore di un’ottima difesa su Harper nell’ultimo periodo che permette a Brindisi di riavvicinarsi agli irpini.

J. CHAPPELL 6,5: praticamente invisibile in attacco, ma come sempre leader indiscusso della difesa brindisina. Gioca quasi per intero i primi due quarti. Si sveglia con una tripla all’inizio del terzo periodo. Autore di 2 punti decisivi segnati verso la fine dell’ultimo quarto, con un canestro dalla parabola decisamente insolita. Sono suoi i due liberi che riportano in vantaggio Brindisi a 13.7 secondi dalla fine.

COACH, F. VITUCCI 7,5: la sua squadra ce la mette davvero tutta, e così anche lui. Tiene in campo i giocatori decisivi, senza rischiare troppo (come biasimarlo). Alla fine si dimostra la scelta vincente.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.