F8 Serie A2, le pagelle di Agropoli – Imola: Trasolini e Roderick sono infermabili, Washington non basta a Imola

Serie A2 Recap

 

La BCC Agropoli si impone su un’Andrea Costa Imola poco incisiva grazie alle prove dei suoi due stranieri: Trasolini e Roderick. Il solo Washington e un Anderson sotto tono non bastano ad Imola per passare il turno.

ANDREA COSTA IMOLA

sabatini imola

Matteo Folli SV: senza giudizio perché non scende neanche un minuto in campo.

Leonard Washington 6,5: l’americano trova diverse triple nel primo quarto e mette a segno diverse giocate importanti. Poi scompare a poco a poco per rifarsi vivo nell’ultimo quarto cercando di trascinare Imola alla rimonta, ma non basta. HIGHLANDER!

Giacomo Sgorbati SV: in questa partita gioca meno di cinque minuti ed è impossibile giudicarlo al meglio.

Michele Maggioli 5,5: il più esperto dell’Andrea Costa è uno dei più propositivi in avvio di gara, ma poi si spegne come il resto della squadra. Ci si aspettava di più da lui. SOTTOTONO!

Francesco Amoni 5: il classe ’84 spara qualche tripla qua e là cercando di riavvicinare Imola ad Agropoli ma non è sufficiente.

Francesco De Nicolao 5: sembra poter dare la scossa ai suoi compagni di squadra con qualche galoppata importante, ma non è giornata oggi per il secondo dei fratelli De Nicolao.

Patricio Prato 6: il capitano imolese gioca meglio negli ultimi due quarti dando il via alla rimonta dei suoi ma per il resto della gara non riesce a fare la differenza. IMPANTANATO!

Jacopo Preti 5: solo sei minuti per lui e nessuna occasione degna di nota.

Karvel Anderson 6,5: nonostante l’inizio a rilento l’americano viene fuori nell’ultimo quarto e cerca di riportare sotto Imola, ma non bastano le sue triple per rimediare allo svantaggio iniziale. DIESEL!

Norman Hassan 6: nonostante firmi la tripla del sorpasso per Imola nel primo quarto si limita poi al compitino senza scuotersi troppo per il resto della gara. POCO INCISIVO!

Gherardo Sabatini 5: il classe ’94 parte in quintetto e non esordisce neanche male, ma poi è poco incisivo nel resto della partita.

Coach Giampiero Ticchi 5: oggi la sua Imola non è riuscita ad esprimersi al meglio e ha dovuto soccombere contro l’altra sorpresa della Serie A2. La squadra oggi ha girato poco ed è scesa in campo senza l’atteggiamento giusto.  L’allenatore pesarese non è riuscito a spronare i suoi e le colpe della sconfitta sono anche sue. A CORTO DI IDEE!

BCC AGROPOLI

roderick agropoliRiccardo Santolamazza 7: il capitano dei campani si limita a quello che sa fare meglio, gestisce la palla e mette la sua esperienza al servizio dei compagni di squadra. CAPITANO VERO!

Angelo Guaccio e Davide Bovo SV: i due giovani di Agropoli non mettono mai piede in campo e non possono essere giudicati.

Riccardo Bolpin 6: è il secondo più utilizzato dalla panchina e quando viene chiamato in causa per far riposare i compagni non li fa rimpiangere.

Ludovico De Paoli SV: solo due minuti non possono bastare per giudicare la prova del giovane 22enne.

Marc Trasolini 9: il canadese si conferma anche in Coppa, giocando alla grande l’ennesima partita. Schiacciate e rimbalzi sono il suo pane quotidiano e anche oggi i suo contributo è utilissimo per la vittoria di Agropoli. STRAORDINARIO!

Giovanni Carenza 6: una partita di ordinaria amministrazione quella dell’ala italiana che si limita al suo compito e si comporta bene in difesa.

Stefano Spizzichini SV: neanche un minuto per lui in questa gara, impossibile giudicarlo.

Gabriele Romeo SV: solo quaranta secondi non bastano per giudicare la sua prova.

Federico Di Prampero 7: quando viene chiamato in causa il giovane classe ’95 si fa sempre trovare pronto e fa vedere di che pasta è fatto. Il talento quando c’è si vede sempre. TALENTO PURO!

Terrence Roderick 8,5: l’americano è l’altro protagonista della splendida partita dei cilentani. Il giocatore originario di Filadelfia si concede anche qualche errore di troppo ma il suo contributo in attacco è sempre fondamentale, non solo a livello di punti ma anche di assist. INCREDIBILE!

Jonathan Tavernari 6,5: il brasiliano si vede a sprazzi soprattutto nel primo tempo e nel finale di partita, per fa fare tutto ai suoi compagni più importanti, concentrandosi sulla difesa. GREGARIO DI LUSSO!

Coach Antonio Paternoster 8,5: Agropoli si conferma ancora una volta come una delle squadre da battere e il merito è di gran lunga dell’allenatore di Potenza che ha impresso il suo marchio indelebile su questa compagine. Forza fisica, gioco veloce e difesa dell’area sono le armi in più dei cilentani. STRATEGA!

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.