F8 Talk – Amath M’Baye: “Voglio sempre migliorarmi, in questo torneo possiamo battere chiunque”

Esclusive Serie A News

A due giorni dall’inizio di uno degli eventi più attesi di tutta la stagione cestistica – la Coppa Italia BasketUniverso ha realizzato in esclusiva per voi una serie di interviste al miglior giocatore di ogni formazione di Serie A (tranne Milano).

In quest’articolo in particolare abbiamo parlato con il secondo miglior realizzatore dell’intero campionato, Amath M’Baye, ala forte francese ormai punto fermo negli schemi di coach Meo Sacchetti e una delle più interessanti rivelazioni di questa stagione di Brindisi. La formazione pugliese si prepara ad un cammino difficile: essendo arrivata ottava dopo il girone d’andata, dovrà affrontare la capolista Milano oggi, in una dei due quarti di finale di giornata.

m'baye brindisi

 

Come vi sentite a livello personale e di squadra dal punto di vista fisico e mentale in vista della Coppa Italia?

“Penso che tutti noi stiamo molto bene sotto questi aspetti. Abbiamo avuto un momento difficile all’inizio di questa seconda parte della stagione, ma ci ha permesso di lavorare veramente sulle nostre debolezze e apportare i giusti accorgimenti per il prosieguo del nostro cammino. Veniamo inoltre da una vittoria in casa contro una grande squadra (Varese ndr) e vogliamo continuare il momento positivo.”

 

Milano appare come la squadra favorita, sei d’accordo? Quante possibilità ha la tua squadra di vincere?

“Milano è ovviamente una squadra davvero forte, ma una cosa che ho imparato nella mia esperienza finora in Italia è che nessuno è imbattibile: in qualunque momento una squadra più bassa in classifica può battere una squadra al top del campionato di 20 punti. Quindi noi sappiamo ovviamente che se disputiamo una buona gara, ci concentriamo sui dettagli e mettiamo in atto il nostro gioco, possiamo benissimo battere chiunque in questo campionato.”

 

Se dovessi “rubare” un giocatore da Milano, chi sceglieresti?

“Non ho bisogno di un giocatore da Milano: sono felice con i ragazzi in spogliatoi con cui vado a lottare ad ogni partita e lo vorrei in qualunque caso.”

 

Vieni dal campionato giapponese e nessuno sapeva nulla di te, mentre ora sei uno dei top player della Serie A: in quali situazioni cestistiche puoi ancora migliorare?

“Penso che come giocatore di pallacanestro si possa sempre migliorare in tutto. Un tiratore può sempre tirare meglio, un rimbalzista può sempre migliorare sotto i tabelloni. Quindi voglio migliorare tutti gli aspetti del mio gioco.”

 

Rumors di mercato dicevano che avevi ricevuto un’offerta dal Barcellona: è vero? Se sì, perchè l’hai declinata?

“No comment.

 

sacchetti brindisiA Meo Sacchetti piace applicare il metodo di gioco “run and gun” (“corri e tira”): è uno stile che ti piace o preferisci giocare in maniera più lenta e ragionata?

“Mi piace un mix di entrambi. Ma sono stato capace di fiorire sotto la direzione tecnica e lo stile di gioco di Meo Sacchetti.”

Una tua opinione su Brindisi e la Serie A?

“La Serie A è una lega molto interessante, con molte buone squadre e buoni giocatori. Brindisi è stata una bella scelta per me: i fan, la dirigenza e lo staff sono stati ottimi finora, guardo avanti per aiutare questa città a vincere altre partite.

 

Ringraziamo Amath M’Baye e il New Basket Brindisi per la disponibilità dimostrata e auguriamo le migliori fortune per la Coppa Italia.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.