Il Fenerbache fa fatica a Valencia, ma la spunta nel quarto quarto

Coppe Europee Eurolega

Valencia Basket – Fenerbahce Dogus Istanbul 67 -80

(7 – 18;  20 – 15;  23 – 18;  17 – 29)

Inizio molto freddo per entrambe le squadre, che registrano complessivamente due palle perse, 0/5 da tre punti e 0/3 da due. A smuovere la retina per primo è Bobby Dixon con un canestro da tre punti, che apre un parziale di 0 – 15 per il Fenerbache in cui c’è anche la mano degli azzurri Gigi Datome, con una tripla, e Nicolò Melli, con 5 punti e due palle rubate. La squadra naranja invece, rimasta a secco per quasi ‘8, si sblocca con i 5 punti di Sergi Garcia dalla panchina e prova a chiudere dignitosamente il quarto, ma un’altra bomba di Datome (2/2 nei primi ’10 per lui) permette ai gialloblù di mantenere il vantaggio in doppia cifra

Nel secondo quarto i Murciélagos riescono a trovare qualche punto dalla second unit, con Pleiss (2), Abalde (2)Damjan Rudež (5). Il croato, però, al ’16 commette fallo antisportivo che permette al Fener di segnare 4 punti in un’azione, due con Jason Thompson dalla lunetta e due con Marko Gudurić, per il 19 – 31. Da lì però il Valencia apre un parziale di 8 – 2 guadagnandosi punti dalla linea della carità, dove tirano con un buon 6/8 (di Tibor Pleiss entrambi gli errori) e ricuciono ancora lo strappo.

Il Valencia, infatti, è ormai ad un solo possesso di distanza dagli avversari, dopo le triple di Doornekamp e Van Rossom, per entrambi le prime, dopo 3 errori dai 6 metri e 75. Gli spagnoli raggiungono anche la parità a quota 36 dopo il gioco da tre punti di Alberto Abalde, che segna subendo il fallo di Melli per poi convertire il libero supplementare, e sorpassano gli ospiti ancora grazie ad un canestro del giovane galiziano classe ’95, fino a raggiungere il massimo vantaggio al ’26: 47 – 39 dopo 5 punti di Doornekamp.

La partita fin’ora molto equilibrata comincia a trovare un padrone nel quarto quarto, quando il Fenerbache torna in vantaggio grazie ad un parziale di 0 – 10, con le triple di DatomeGudurić. Ad essere decisivi sono poi i 5 punti in fila di Melih Mahmutoğlu, che a poco più di ‘2 e mezzo dalla fine valgono il 57 – 73 per il Fenerbache, che porta a casa una W molto più sofferta del previsto.

Tabellini

Valencia: Thomas 2, Puerto 0, Garcia 8, Abalde 11, Van Rossom 8, Martinez 5, Rudež 8, Dubljević 6, San Emeterio 0, Pleiss 10, Doornekamp 9, Hlinason 0.

Fenerbache: Thompson 13, Melli 6 (con 11 rimbalzi), Hersek DNP, Mahmutoğlu 5, Gudurić 15, Wanamaker 0, Sloukas 11, Datome 14 (4/6 da 3 punti), Dixon 6, Arna DNP, Güler 0, Düverioğlu 10.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.