Fenomeno Shields, Trento rimonta e distrugge Milano nell’ultimo quarto e porta la serie in parità

Home Serie A News Recap

AQUILA TRENTO – OLIMPIA MILANO 77-74

(11-13; 18-21; 23-21; 25-19)

Un tremendo parziale di 31-4 dell’Aquila a cavallo di terzo e quarto periodo consente a Trento di vincere nettamente gara4 contro un’Olimpia spenta come non mai, incapace di gestire 11 punti di vantaggio a 4′ dalla fine del terzo periodo, crollando sotto i colpi di uno Shields indemoniato e fantastico, senza opporre mai la minima resistenza. Così Trento vince il match, porta la serie sul 2-2 e Mercoledì al Forum Milano si ritroverà con tutta la pressione addosso, mentre l’inerzia per l’Aquila è totalmente dalla sua parte dopo queste due gare; una Milano a tratti irriconoscibile, svogliata senza idee e quant’altro, mentre Trento dal canto suo ha aspettato che il match venisse da lei, sfruttando il momento in cui l’Olimpia ha staccato la spina. E ora è tutto ancora in gioco.

Inizio di gara contratto da ambo le parti con i canestri che arrivano col contagocce, quando Milano avanza di 4 grazie a Cinciarini e Micov; Trento trova il primo spunto e vantaggio grazie a Silins e un positivo Lechtaler, ma sempre Micov piazza il 10-9 Olimpia. Sutton, dopo altri innumerevoli errori, impatta dalla lunetta ma un bel canestro di Cusin chiude il primo periodo sul 13-11 Milano. 5-0 biancorosso con Bertans e Jerrells e Buscaglia che ferma subito il tempo sul meno 7, con Trento che in uscita trova il canestro di Forray ma un Tarczewski positivo sotto canestro allunga sul 24-15. Silins trova la prima bomba di serata, Sutton e Shields affondano e Trento torna sul meno 6, ma Goudelock interrompe subito il parziale con la sua classica tripla. L’inerzia però è trentina, Sutton e Gomes inchiodano due schiacciate che valgono il 27-32 e il timeout di Pianigiani con Milano che sembra arrancare. Shields infila due liberi, ma un gran piazzato di Micov vale il 34-29 con cui si va al riposo. La bomba di Cinciarini apre la ripresa, ma Hogue e Shields sono presenti per mantenere l’Aquila sul meno 6, Milano perde palla banalmente e Sutton in contropiede appoggia il 37-39 che fa esplodere il PalaTrento. Cinciarini e la bomba di Kuzminskas danno fiato a Milano ma Shields trova subito il nuovo meno 5 e il 2+1 che portano Trento ancora a un possesso. Ma la risposta milanese è  perfetta, 9-0 di parziale guidato dal solito Micov e Milano che vola sul +11 con Buscaglia che ferma il gioco. Stavolta è l’Aquila che esce benissimo, 7-0 con Shields e Sutton sugli scudi, i contatti aumentano e le botte anche, ma Trento è pienamente in gara sul 50-53, Gudaitis e Hogue segnano due grandi canestri  e il periodo termina sul 55-52 Olimpia. Houge inizia alla grande il match, volano tantissimi colpi proibiti ma un Shields fantastico trova il jumper del vantaggio trentino sul 58-57; Milano continua a non trovare la via del canestro, Silins trova la bomba, Shields fa 2+1 e l’Aquila vola sul +8 in un battibaleno. Milano è totalmente sparita dal campo, Shields è letteralmente devastante, segna i canestri del +14, che recitano un parziale di 29-4 a cavallo tra i quarti con l’inerzia della gara ormai in mano trentina totalmente. L’Olimpia è sepolta e non rientra più, gli ultimi minuti guidano Trento alla vittoria e a impattare la serie tornando al forum sul 2 pari.

TRENTO: Franke, Sutton 13, Silins 9, Forray 2, Gutierrez 2, Gomes 3, Hogue 14, Lechtaler 2, Shields 31

MILANO: Goudelock 14, Micov 13, Pascolo, Tarczewski 8, Kuzminskas 4, Cinciarini 9, Cusin 2, Abass, Bertans 8, Jerrells 10, Gudaitis 6

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.