Ravenna ha una marcia in più, battuta Ferrara a domicilio

Home Serie A2 Recap

Bondi Pallacanestro Ferrara – Orasì Basket Ravenna 69-82

(17-18; 20-20; 16-25; 16-19)

ravennabasket.it
ravennabasket.it

QUINTETTI

FERRARA: Moreno, Roderick, Cortese, Bowers, Pellegrino

RAVENNA: Marks, Smith, Sgorbati, Chiumenti, Tambone

LA GARA

moreno ferrara

L’avvio di gara vede due formazioni diametralmente opposte nel gioco: Ferrara porta più pazienza in attacco cercando i tiri giusti ben concretizzati da Cortese, mentre i giallorossi mostrano più dinamicità e velocità in un’attacco che trova varie soluzioni per l’8-9 dei primi 4’. E’ una prima frazione molto agguerrita in cui le squadre giocano alla pari sul piano dell’intensità e al termine del primo quarto il punteggio è sul 17-18. Nel secondo periodo, l’equilibrio permane, l’alta intensità pure: piace molto la leadership in campo di Roderick e Cortese per i padroni di casa, ma è la forza di squadra, con Tambone primo terminale dall’arco, a tenere Ravenna a galla e sono proprio i giallorossi a chiudere avanti un primo tempo davvero piacevole sul 37-38.

Al rientro sul parquet, Ravenna prova a svoltare la gara con un break di 7-0 guidato da Marks: Ferrara prova a svegliarsi con Roderick e Moreno, ma gli ospiti escono molto più concentrati dalla pausa lunga e guidati dal loro play americano tengono bene il vantaggio; ci pensano poi Raschi e Smith ad allungare il divario con i punti che valgono il primo vantaggio in doppia cifra della gara sul 47-59, complice anche una difesa poco lucida da parte degli estensi. Solo Roderick riesce a combinare in attacco, ma i romagnoli ora hanno in pugno la gara sul 53-63 prima del quarto finale. Ad inizio frazione, Ferrara riprende a macinare il proprio gioco, ma senza dare il giusto cambio di ritmo: la formazione di coach Martino regge bene la tenuta mentale della gara giocando di squadra e trovando le giuste soluzioni; i problemi di falli di Bowers oltre al rendimento offensivo ai minimi livelli dell’americano, rendono difficile la possibile rimonta estense, che anzi non si concretizza proprio per nulla. Gli estensi giocano a una sola velocità e a Ravenna basta gestire il ritmo avversario per portare a casa la gara per 69-82.

MIGLIORI IN CAMPO

FERRARA: Terrence Roderick, mai domo per tutti i 40′ chiude con 24 punti, 9 rimbalzi e 4 assist (30 di valutazione)

RAVENNA: Taylor Smith, autore di una splendida doppia doppia da 18 punti e 12 rimbalzi a cui si aggiungono 4 recuperi e 2 stoppate per un 29 finale di valutazion

PEGGIORI IN CAMPO

FERRARA: Laurence Bowers, 5 falli in 12′ compromettono la gara per uno dei giocatori chiave del gioco di coach Trullo. Anche Martino Mastellari con 0 punti in 30′.

RAVENNA: Gherardo Sabatini, 0/4 dal campo in 12′ per lui

TABELLINI

BONDI FERRARA: Soloperto 10, Mastellari, Ibarra 3, Cortese 17, Bowers, Moreno 8, Pellegrino 7, Roderick 24, Ardizzoni NE, Mastrangelo NE, Zani NE; RIMBALZI: 36 (Roderick 9); ASSIST: 15 (Roderick, Mastellari 4); T2: 20/36; T3: 4/17; TL: 17/26

ORASì RAVENNA: Smith 18, Sgorbati 2, Marks 16, Masciadri 12, Tambone 11, Chiumenti 15, Raschi 5, Crusca 3, Sabatini, Seck NE; RIMBALZI: 33 (Smith 12); ASSIST: 16 (Tambone 6); T2: 24/46; T3: 9/22; TL: 7/11

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.