Final Eight Coppa Italia: Sassari vince grazie ad una difesa mai vista prima. Reggio Emilia è costretta ad arrendersi

Home Serie A Recap

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 77-65

Le due squadre sentono moltissimo la partita e l’inizio di match è contratto con pochi punti sul tabellone da entrambe le squadre. Polonara sembra in serata di grazia e infatti sarà anche il primo giocatore ad arrivare in doppia cifra; è proprio suo il canestro che fissa il punteggio sull’8 pari dopo quattro minuti. Gli ultimi sei minuti della prima frazione sono equilibrati ma sembra, verso il finale, che Sassari possa andare al sacchetti-sassariprimo intervallo in vantaggio quando il nuovo arrivato Kadji mette la bomba del +4 sardo. Poi però entra in gioco uno di quei signori che non muore mai: Rimantas Kaukenas. Break di 5 a 0 per Reggio tutto realizzato dall’ex Siena e Cantù: Sassari-Reggio Emilia 18-19 dopo 10′.

Il secondo quarto vive di due momenti: nel primo sembra che la Grissin Bon voglia scappare, nel secondo gli uomini di Sacchetti decidono di ritornare lì a contatto. In particolare dopo 6:45 Cinciarini segna il massimo divario della partita, +7, 24 a 31 per gli emiliani. Sacchetti chiama timeout e i suoi se ne escono con un parziale di 8 a 0 allucinante, tirando fuori tutto il Run&Gun di sacchettiana memoria. Gli ultimi minuti del primo tempo sono davvero molto equilibrati e solo la schiacciata del neoarrivato Kadji manda le due formazioni all’intervallo lungo sul +1 Dinamo, 36 a 35.

Il terzo quarto è assolutamente un Kadji-show. Il nuovo acquisto della Dinamo Sassari è stato davvero lo spacca partita. Al ritorno dagli spogliatoi le due squadre hanno continuato a fronteggiarsi alla pari finché a metà frazione il camerunense ha deciso di mettere in campo tutte le sua qualità perché ha segnato cinque punti in fila che hanno mandato sul +7 i sardi. Reggio Emilia prova a rientrare nel match grazie a Cinciarini e Kaukenas ma poi arriva l’uomo che non t’aspetti: Brian Sacchetti. Il figlio del coach sassarese realizza un And One ad un minuto e mezzo, portando i suoi sul +9. Le due squadre vanno all’ultimo intervallo sul 57 a 48 per i biancoblu. 

Tutti quanti si sarebbero aspettati una Reggio Emilia molto solida negli ultimi dieci minuti di gioco ma così non è stato. Gli emiliani hanno provato a ribaltare il match grazie al tiro da tre ma, Reggio non ha i giocatori di Sassari, e soprattutto oggi non è una di quelle serate in cui ti entra di tutto, anzi, è una di quelle

David Logan, totalmente assente nel primo tempo
David Logan, totalmente assente nel primo tempo

serate in cui non entra nulla. La vittoria per 77 a 65 è la conseguenza diretta di un secondo tempo davvero giocato malissimo con un Drake Diener che non è riuscito ad arrivare nemmeno in doppia cifra.

MVP: Kenneth Kadji. Non è stato il top scorer del match però è stata la sorpresa della partita ed ha spaccato in due la partita.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 16, Sosa 2, Formenti 0, Sanders 13, Devecchi 3, Lawal 4, Chessa NE, Dyson 15, Sacchetti 8, Vanuzzo NE, Brooks 4, Kadij 12

Assist: 14(Dyson e Logan 4)

Rimbalzi: 34(Lawal 11)

Tiri da due: 17/34 Tiri da tre: 12/28  Tiri Liberi: 7/8

Grissin Bon Reggio Emilia: Mussini 0, Polonara 14, Della Valle 0, Pechacek NE, Pini 2, Kaukenas 21, Cervi 8, Silins 2, Diener D. 2, Strautins 2, Cinciarini 16

Assist: 16(Cinciarini 4)

Rimbalzi: 35(Cervi e Polonara 7)

Tiri da due: 21/40 Tiri da tre: 3/26  Tiri liberi: 14/17

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.