Final Eight LNP 2018: Casale vs Ravenna, la parola a Chiumenti e Martinoni

Esclusive Serie A2 News

Domani la Coppa Italia LNP aprirà i battenti al PalaTriccoli: 8 contender, una sola sarà la vincitrice. La tensione è carica tra le partecipanti e la nostra redazione ha deciso di intervistare alcuni dei giocatori più rappresentativi della manifestazione tra le otto formazioni.

L’ultima partita per la qualificazione alle semifinali vedrà impegnate Ravenna e Casale: i romagnoli tornano all’evento come una delle realtà affermate di questo campionato, un progetto solido che punta anche quest’anno alla post-season; d’altro canto i rossoblu vogliono confermare la grande prima parte di stagione e dimostrare al meglio le caratteristiche che l’hanno portata fino a questa Coppa. Per addentrarci meglio nella sfida abbiamo contattato Alberto Chiumenti e Niccolò Martinoni, due dei giocatori più rappresentativi di queste squadre; si ringraziano per la cortese disponibilità gli uffici stampa delle due società.

 

ALBERTO CHIUMENTI

In quale stato di forma, dal punto di vista fisico e mentale, arriva la tua squadra a queste Final Eight?

Non arriviamo al meglio della condizione, è un periodo in cui non abbiamo espresso il nostro massimo potenziale. E’ vero abbiamo vinto l’ultima partita, ma venivamo da tre sconfitte consecutive. Tuttavia, il secondo tempo della nostra ultima partita lascia ben sperare.

Sarà un’occasione per incontrare squadre dell’altro girone di A2, hai mai visto giocare le squadre del girone Ovest? Pensi che ci siano differenze tra i due gironi?

Sicuramente per il livello medio tra i gironi penso che ci sia molta differenza. Se penso a Casale per esempio, è una squadra che sta esprimendo una gran pallacanestro e con tanti meriti sta dominando il campionato. Però sicuramente per le squadre in coppa sarà sicuramente un grande spettacolo.

Qual è il vostro obiettivo per le Final Eight, e quale pensi potrà essere la chiave per provare a vincere la Coppa?

Il nostro obiettivo è quello di disputare la coppa a viso aperto, cercando di cogliere il più possibile le possibilità e le esperienze che offre, senza alcun tipo di pressione o ricerca del risultato. Sappiamo che stiamo lavorando nel verso giusto e quest’evento può essere un modo per ritrovare noi stessi e la nostra fiducia. Poi si sa, l’appetito vien mangiando.

Ormai siete una delle realtà consolidate del girone Est. La chiave di questo grande lavoro societario?

Il segreto è non farei mai il passo più lungo della gamba. E’ una squadra che ha sempre cercato di migliorarsi senza esagerare, ogni anno è attenta a prendere gli uomini giusti e questo a lungo andare della stagione può fare enormemente la differenza.

Essendo di scuola Fortitudo, cosa ne pensi del campionato della F e pensi possa arrivare alla tanto agoniata promozione?

Da appassionato, spero possano riuscire a conquistare il palcoscenico che meritano, da giocatore direi no perchè sono indescrivibili le emozioni nel giocare al Paladozza e questa è diciamo la doppia faccia della medaglia. Adesso che sono riusciti a far quadrare il cerchio, hanno bisogno di tranquillità per ottenere i risultati; comunque per talento, per roster ed organizzazione ha tutte le carte in regola per poter arrivare fino in fondo.

 

NICCOLO’ MARTINONI

In quale stato di forma, dal punto di vista fisico e mentale, arriva la tua squadra a queste Final Eight?

Finora la nostra stagione è stata assolutamente positiva, quindi mentalmente ci sentiamo assolutamente forti. Fisicamente è stata una stagione un po’ travagliata, abbiamo dovuto sempre fare a meno di qualche pedina a causa degli infortuni, ma la squadra ha sempre reagito bene in ogni situazione.

Sarà un’occasione per incontrare squadre dell’altro girone di A2, hai mai visto giocare le squadre del girone Ovest? Pensi che ci siano differenze tra i due gironi?

Sì ho visto diverse partite del girone Est: spesso si dice che sia il girone più forte tra i due, ma starà a noi dimostrare il contrario. Effettivamente alcune squadre sono particolarmente da rispettare per fisicità, lunghezza del roster qualità e blasone.

Qual è il vostro obiettivo per le Final Eight, e quale pensi potrà essere la chiave per provare a vincere la Coppa?

Arrivare alle Final Eight è già un ottimo punto di partenza, ci arriviamo da primi in classifica e quindi non ci poniamo limiti. Una competizione così nasconde tante insidie e incognite, bisogna giocare partita dopo partita. Ravenna è una squadra molto forte ma abbiamo le potenzialità per batterla. La chiave per arrivare in fondo potrebbero essere le rotazioni lunghe, fattore che è stata la nostra forza durante tutta la stagione.

Qual è il segreto della stupenda annata di Casale Monferrato?

Sicuramente è la programmazione: tanti componenti della squadra e coach Ramondino sono assieme ormai da diversi anni, e al nucleo principale si sono aggiunti diversi giovani provenienti dal nostro vivaio. Da questo ottimo punto di partenza sono nati i successi di questa annata, e si sono poste le basi per avere frutti sia oggi che nel futuro della società.

Quanto è stato importante nell’economia della squadra l’arrivo di Sanders?

L’arrivo di Sanders è stato sicuramente la ciliegina sulla torta, ma non bisogna dimenticare nessuno nell’economia della squadra. Ad esempio Marcius sta facendo una grande stagione, dopo aver faticato all’inizio per colpa di un infortunio. E’ chiaro che Sanders è un giocatore dal talento cristallino, ma la nostra vera forza è la squadra.

  • 3
  •  
  •  
  •  

1 thought on “Final Eight LNP 2018: Casale vs Ravenna, la parola a Chiumenti e Martinoni

  1. Sarà un’occasione per incontrare squadre dell’altro girone di A2, hai mai visto giocare le squadre del girone Ovest? Pensi che ci siano differenze tra i due gironi?Sicuramente per il livello medio tra i gironi penso che ci sia molta differenza. Se penso a Casale per esempio, è una squadra che sta esprimendo una gran pallacanestro e con tanti meriti sta dominando il campionato. Però sicuramente per le squadre in coppa sarà sicuramente un grande spettacolo.

    Ma va là… il girone ovest è ridicolo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.