Final Six, finale: Umeh ne fa 36 e Verona vince una gara spettacolare

Home Serie A2 Recap
Michael_Umeh_-_Aquila_Basket_Trento_2012
Michael Umeh, miglior marcatore della finale

FMC Ferentino-Scaligera Tezenis Verona 86-91

(22-20; 23-15; 13-23; 17-17; 11-16)
(22-20; 45-35; 58-58; 75-75; 86-91)

Dopo le vittorie di Scauri (Serie C) e Montichiari (Serie B) rispettivamente contro San Severo e Agropoli, all’Arena Parigi 1999 va in scena l’ultimo epilogo dell’RNB Festival di Rimini con la finale di A2 tra Verona e Ferentino.
I veneti, che guidano il campionato di A2 Gold, in semifinale hanno sconfitto la Manital Torino per 96-78. I ciociari, invece, a loro volta hanno battuto a sorpresa la Centrale del Latte Brescia grazie a un ottimo gioco corale e a uno straordinario Biligha (13+9).

Thomas e Biligha portano Ferentino sul 4-0, ma uno scatenato De Nicolao tiene in scia i veneti che accorciano subito sul -1 (6-5). Dopo altri 3′ di perfetto equilibrio, è Verona a provare a prendere in mano le redini del match e con 6 punti di Monroe e 2 di Umeh, vola sul +9 (11-20). Negli ultimi 2’48” del primo quarto l’attacco veneto si spegne improvvisamente e  Biligha e compagni ne approfittano prima per impattare (20-20) e poi per chiudere avanti i primi 10′ (22-20).

Reati e Umeh sbloccano l’attacco veneto, ma Ferentino è scatenata e i canestri di Starks e Ghersetti valgono il +8 (33-25), costringendo coach Ramagli a chiamare timeout. Ghersetti e Pierich continuano però a trovare con facilità la via del canestro e Ferentino vola a sorpresa sul +13 (38-25). Negli ultimi 3′ del quarto i ciociari amministrano il vantaggio senza troppi patemi e si va al riposo sul 45-35.

 

Omar Thomas, autore della tripla del supplementare
Omar Thomas, autore della tripla del supplementare

Verona rientra dagli spogliatoi con una marcia in più e dopo il +12 firmato da Starks, Boscagin e Monroe portano i veneti in un batter d’occhio sul -4 (49-45). Dopo il timeout chiamato da coach Gramenzi, Verona continua a trovare il canestro con estrema facilità e un una tripla di Monroe vale il +5 (51-56). I ciociari pareggiano i conti con Thomas e Pierich (56-56) e i canestri di Giuri da una parte e Starks dall’altra, chiudono il terzo quarto in perfetta parità (58-58).

Nei primi 3′ dell’ultimo e decisivo quarto le due squadre sbagliano tanto in fase offensiva e al 33′ Ferentino è avanti di un solo punto (63-62). Ancora una volta l’attacco ciociaro si blocca e Umeh e Monroe regalano a Verona il +6 a 2’30” dalla fine (65-71). Biligha segna il primo canestro di Ferentino dopo oltre 5′ e i ragazzi di coach Gramenzi tornano sul -3 a poco meno di 2 minuti. Dalla lunetta Verona non è precisissima e  Ferentino accorcia così sul -1 a 11″ dalla fine. Monroe fa 0/2 dalla lunetta, ma Ferentino combina un pasticcio e regala palla ai veneti a 5″ dal termine di un match intensissimo. Umeh è freddissimo dalla “linea della carità”, ma un buzzer beater spettacolare di Omar Thomas porta la partita al supplementare (75-75).

Darry Monroe, per lui
Darry Monroe, per lui 19 punti e 14 rimbalzi

All’overtime i soliti Monroe e Umeh firmano subito l’allungo veronese che a 1′ dalla fine è avanti 79-83. Biligha con una tripla mantiene in vita Ferentino che però grazie alla freddezza dalla lunetta di Michael Umeh (autentico MVP del match), i veneti vincono la Coppa Italia di Legadue.

Tabellini:

FMC Ferentino: Starks 16, Bucci 6, Ghersetti 8, Biligha 18, Thomas 23, Guarino 6, Roffi Isabelli NE, Pierich 7, Allodi 2, Martino 0

T2: 28/62; T3: 5/21; TL: 15/19

Rimbalzi: 45 (Ghersetti 12)
Assist: 13 (Starks 6)

Scaligera Tezenis Verona: Umeh 36, De Nicolao 13, Boscagin 14, Ndoja 0, Monroe 19, Reati 5, Petronio NE, Bartolozzi NE, Gandini 0, Giuri 2

T2: 18/43; T3: 9/25; TL: 28/34

Rimbalzi: 31 (Monroe 14)
Assist: 17 (De Nicolao 7)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.